prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Diabete: la dieta mediterranea è l’arma più efficace

Novembre 20, 2019 1:00 pm

La prevenzione del diabete di tipo 2 e la corretta gestione in generale della malattia inizia a tavola: gli esperti raccomandano di seguire in modo fedele la dieta mediterranea

Fave e cicoria dalla Puglia, minestra di fagioli e cavolo nero da Firenze, zuppa di zucca come a Milano, arancini e caponata dalla Sicilia ma in versione light: se vi sta venendo l’acquolina in bocca, a voi e ai bambini, siete sulla strada giusta. A parere degli esperti sono tutti piatti che devono abbondare sulla tavola di tutti i giorni per la bontà degli ingredienti genuini in grado di prevenire il diabete oppure, come forma di controllo se già in corso la malattia.

Buono non sempre fa rima con sano

Diabetically correct – è il menù proposto dalla Società italiana di diabetologia – Sid – in occasione della giornata mondiale del diabete celebrata lo scorso 14 novembre. Gli esperti hanno raccolto ricette regionali che insegnano a creare piatti sani, ma al tempo stesso buoni. Perché fortunatamente l’accoppiata – se è buono fa male – è oggi da considerare una fake news decisamente datata. La dieta ideale per la prevenzione e il trattamento delle persone con diabete, spiegano i diabetologi, prevede una alimentazione ricca di fibre provenienti da ortaggi, frutta, cereali non raffinati e povera di grassi animali. Le fonti di carboidrati da privilegiare sono cereali integrali, frutta, legumi e vegetali. E lasciamo da parte supplementi vitaminici e alimenti dietetici: non ci sono evidenze scientifiche che facciano bene o che sostituiscano la cucina tradizionale.

Il ruolo della dieta corretta nel diabete

L’alimentazione  è una delle pietre miliari nella prevenzione e nel trattamento del diabete tipo 2. L’obiettivo deve essere il miglioramento del controllo glicemico e degli altri fattori di rischio cardio-metabolici, ma anche la riduzione delle malattie cardiovascolari possono, infatti, presentare il conto finale in età adulta. La prevenzione va attuata sin dalla primissima infanzia. Gli esperti mettono però in guardia dalle nuove diete: al momento gli effetti positivi noti sono solo quelli della dieta mediterranea. Non ci sono ancora abbastanza evidenze sull’efficacia delle diete vegetariana, vegana, chetogenica e paleolitica sul diabete tipo 2 e le sue complicanze. La Dieta mediterranea, i cui ingredienti sono ricchi di fibre vegetali: ortaggi, frutta e cereali non raffinati è stata ampiamente studiata, dimostrando i suoi benefici sia sul controllo del diabete sia sul rischio cardiovascolare. L’aderenza a un modello alimentare mediterraneo riduce l’incidenza del diabete del 52% rispetto a una dieta povera di grassi.

La dieta mediterranea deve essere seguita correttamente

È però bene chiarire la vera dieta mediterranea: l’attività fisica è alla base della piramide ideale, componente imprescindibile nella prevenzione di diabete e malattie di cuore. Là dove è nata la dieta mediterranea infatti si praticava moto tutti i giorni, percorrendo ogni giorno chilometri a piedi e in bicicletta. L’auto non era prevista. Secondo punto: l’acqua, l’unica bevanda concessa, a poco vino a partire dal dopo adolescenza, via quindi cola, tè freddo industriale, bibite gasate e tutti gli energy drink ricchissimi di zuccheri: la base negativa del diabete. Va anche ricordato che la vera dieta mediterranea è povera di dolci. Le porzioni sono moderate: sì a 70 grammi di pasta al dente con pomodoro fresco o verdura e no al piatto di pasta annegata nella panna. La pizza? È concessa, ma non troppo spesso e meglio se insaporita con verdure. Sì invece a frutta, ortaggi, legumi, latticini di qualità, mentre pesce e soprattutto la carne possono far la loro comparsa a tavola tre volte la settimana. Per avere menù quotidiani, arricchiti con le ricette elaborate dalle Lady Chef da portare in tavola, provate a consultare la nostra Zia Vittoria ogni giorno un menù specifico completo dalla colazione alla cena!

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI