prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Neonato in arrivo, prepariamo il suo primo arredamento

marzo 22, 2017 1:00 pm

Sta per nascere il primo bambino e bisogna comprare i suoi primi arredi, ciò che sarà necessario per garantire i suoi sonni, sogni e giochi. Vediamo cosa acquistare subito

L’emozione per la prossima nascita potrà renderci leggermente confusi su quelli che sono i reali bisogni di un neonato. E’ quindi necessario fermarsi qualche minuto, mamma e papà seduti l’uno accanto all’altro, con calma e qualche rivista specializzata in arredamento tra le mani, per capire quelle che sono le reali necessità. La prima cosa è decidere se scegliere il risparmio e il fai da te oppure se permetterci qualcosa di più, aspettando qualche settimana e avere un arredo montato da personale specializzato.

 

Dove far dormire il neonato

L’acquisto più importante è dove far dormire in bambino al rientro a casa dal centro nascita. I neonati hanno bisogno di sentirsi protetti in un ambiente ristretto: la culla è l’ideale  e, inizialmente, può essere posizionata accanto al lettone. L’American Academy of Pediatrics raccomanda di lasciar dormire i bambini nella stessa stanza dei genitori per i loro primi sei mesi ma, non nello stesso letto. I bambini dovrebbero occupare il loro proprio spazio. L’acquisto del lettino vero e proprio può avvenire dopo il sesto mese. Considerato che nel lettino il bambino dormirà almeno fino ai tre anni, la scelta deve cadere su una struttura solida, con le barre alla giusta distanza per non creare pericolo e rifinito con colori ipoallergeni e utilizzo di colle privi di odori. Queste caratteristiche dovranno avere uno standard elevato soprattutto se dovrà essere utilizzato per un secondo bambino. Se l’idea è di non averne altri, vale la pena scegliere un modello di lettino che possa trasformarsi in un letto vero e proprio anche se più piccolino. Al materasso deve essere data la priorità che merita: deve essere di qualità e rigido. Vanno evitati i cuscini, la sofficità può far pensare alla piacevolezza ma in realtà possono rappresentare un pericolo è preferibile  non affiancare nel lettino al piccolo tutto ciò che è morbido.

 

Dove cambiarlo

Non è necessario acquistare un vero e proprio fasciatoio. L’ideale è pensare ad un semplice  mobile con cassetti, dove riporre i pannolini e tutto l’occorrente per il cambio con un ripiano liscio  su cui applicare un morbido tessuto trapuntato con gli angoli tenuti da un elastico così che resti ben aderente al piano. L’ideale è acquistare un cassettone che sia in accordo con l’arredo della casa così da poterlo utilizzare come  accessorio in altre stanze.

 

Gli scaffali possono attendere

Scaffali o librerie, anche se deliziosi per contenere i primi giochi in bella mostra, al’inizio non sono necessari anzi, il più delle volte con la fretta si acquista del mobilio inutile e che non avrà in seguito una reale collocazione. A maggior ragione sarà così se la cameretta in cui verrà ospitato il piccolo è piccolina. Le mensole possono essere una valida alternativa ci si può  riporre un po’ tutto lasciando però maggior spazio a disposizione.

 

Se la scelta cade su negozi on-line

Vale la pena andare in un negozio reale anche se si decide di acquistare on-line, questo soprattutto per verificare le misure di quello che si vuole acquistare facendo anche delle prove, come ad esempio far finta di prendere il piccolo dal lettino o sperimentare la seduta di una seggiola a dondolo da utilizzare per far addormentare il neonato o semplicemente per allattarlo. Questo perché il  confort deve essere la prima regola da ricercare. Inoltre,il negozio reale permette di verificare la qualità dei prodotti.

 

Rossi Lina

- -


ARTICOLI CORRELATI