prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Le novità della seconda gravidanza

febbraio 1, 2012 2:29 pm

Non sarà certo come la prima volta. Impegnate a seguire la famiglia e lavoro, il tempo per voi sarà davvero poco. La pancia crescerà più in fretta, ma il travaglio sarà più breve. Il test è positivo: ormai non ci sono dubbi, è in arrivo un altro bambino. Quando siete incinta per la seconda volta,…

Le novità </p>
<p>della seconda gravidanza

Non sarà certo come la prima volta. Impegnate a seguire la famiglia e lavoro, il tempo per voi sarà davvero poco. La

pancia crescerà più in fretta, ma il travaglio sarà più breve.

Il test è positivo: ormai non ci sono dubbi, è in arrivo un altro bambino.

Quando siete incinta per la seconda volta, e per tutte le volte successive, avete tutto il vantaggio di essere già passate attraverso l’esperienza della

gravidanza, e di trovarvi ora in un territorio più familiare. Siete già diventate mamma e probabilmente la precedente esperienza vi faciliterà. Anche se

ogni nuova gravidanza è un fatto a sé. Ma tanti dubbi e tante domande affolleranno ugualmente la vostra testa. E allora vediamo insieme cosa accadrà in

questa nuova avventura.

Nuova gravidanza, nuovi dubbi

Se la prima volta avete avuto un’esperienza difficile, sarà

necessario risolvere prima eventuali sentimenti residui, per affrontare la nuova esperienza con freschezza, e magari prendere decisioni diverse su dove

partorire, su chi vi assisterà e sulla preparazione al parto.
Spesso le mamme si chiedono se avranno la capacità di amare e curare un altro bambino,

dandogli la stessa attenzione che si è data al primo. Molte donne si sentono in colpa perché non riescono a dedicare al secondo figlio e ai successivi

lo stesso tempo e la stessa attenzione che hanno dedicato al primo, sia in gravidanza sia dopo la nascita. Non angosciatevi: in quel caso non avevate

che da adattarvi ai ritmi e alle esigenze del vostro piccolo, questa volta invece il bambino arriva in una famiglia già formata e qualche compromesso

sarà effettivamente necessario.
Che abbiate scelto consapevolmente o meno di avere un altro figlio, vi può sembrare impossibile trovare spazio per un

altro bambino. Tranquille! Troverete progressivamente il tempo per ogni cosa, e piano piano crescerà un nuovo ordine e una nuova armonia. La risposta

sta come sempre, nell’individuare delle priorità. Se darete tempo e attenzione prima di tutto alle cose più importanti, poi anche il resto, in qualche

modo, andrà a posto e voi riuscirete a sentirvi più calme e rilassate per fare tutto.

Non sottovalutate i vostri bisogni

/>
Se avete già uno o più bambini piccoli ed energici a cui star dietro, probabilmente avrete meno tempo per riposare e per fare ginnastica, per

concentrarvi e rilassarvi, e sarete stanche per la maggior parte del tempo. Per queste ragioni, anche se per voi non è una novità, frequentate lo stesso

il corso pre-parto. Il corso può essere un’ottima scusa per trovare un po’ di tempo da dedicare solo a voi stesse e, grazie al rilassamento e

all’esercizio fisico che vi si svolge, il modo migliore per arrivare al parto in piena forma. Inoltre, rispetto alla prima esperienza (soprattutto se

sono passati diversi anni), ci possono essere innovazioni su come condurre la gravidanza e il travaglio e solo frequentando il corso potete venirne a

conoscenza.
Non è raro star dietro a tutti, ignorando le esigenze personali per poi finire vuote ed esauste. Controllate di mangiare bene e di dormire

abbastanza: se i vostri bambini fanno ancora il riposino nel pomeriggio, approfittatene anche voi, lasciando le cose da fare per un’altra occasione.

/>

Ecco come cambiano gravidanza e parto

Un’altra volta dovrete adattarvi alle trasformazioni del vostro corpo. In termini

fisiologici scoprirete che la vostra pancia crescerà un po’ più presto rispetto alla prima volta (terzo-quarto mese). Questo perché i muscoli

dell’addome sono un po’ più rilasciati e quindi si adattano subito alla modificazione della gravidanza. Anche i movimenti del feto si avvertiranno prima

(14^-15^ settimana di contro alla 20-22^ della prima gravidanza), perché la donna già ha provato questa sensazione e riesce a riconoscerla

immediatamente. Inoltre l’utero è più sensibile perché i muscoli sono più rilassati.
Ogni gravidanza e ogni parto sono una storia a sé, quindi non è

detto che il bambino nasca alla stessa settimana del fratellino: a volte il primogenito nasce in anticipo e il secondogenito ritarda un po’, in altri

casi avviene il contrario. Si può affermare che se si è al terzo o quarto parto avvenuto per via naturale, il collo dell’utero fatica di più a

mantenersi chiuso fino al termine della gestazione e il bambino con molta probabilità nascerà un po’ prima. Lo stesso discorso vale per il parto. Se

nella prima gravidanza per una situazione contingente è stato necessario il parto cesareo, ciò non vuol dire che questo avvenga anche nel secondo parto,

che può tranquillamente avvenire per via naturale.
Se nel primo parto è stata necessaria l’episiotomia è probabile che vi si debba ricorrere anche nel

secondo, dato che il tessuto del perineo è diventato meno elastico e potrebbe lacerarsi.
Per quanto riguarda il travaglio, una bella notizia: la seconda

volta durerà di meno, così come la parte espulsiva. In genere se per un primo figlio dall’inizio del travaglio al momento del parto possono passare

anche 24 ore, per il secondo ne sono necessarie la metà.
Con la seconda gravidanza, proprio perché la muscolatura è più rilasciata, si percepiscono

meglio le contrazioni rispetto alla prima. Non preoccupatevi dunque se durante gli ultimi due mesi della gravidanza avvertite leggere contrazioni:

queste indicano che il corpo si sta preparando al momento della nascita. Queste contrazioni in realtà ci sono anche durante la prima gravidanza, ma

poiché la muscolatura è ancora tonica, si sente solo la pancia diventare più dura.

 

Angela Salini

- -



Advertising