prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Dormire in gravidanza, su di un fianco è meglio

novembre 29, 2017 9:59 am

La posizione migliore per prendere sonno quando si aspetta un bambino è su un fianco: è più comoda per la mamma e assicura la migliore ossigenazione al bebè

Che tormento trovare la posizione giusta! Lo sanno bene tutte le mamme in attesa di un bambino: sistemarsi in modo comodo per il sonno, con il pancione che si fa ogni giorno più ingombrante, non è facile. Sistemarsi a pancia in giù è impossibile, ma anche la posizione supina non è l’ideale, secondo alcuni studi dormire a pancia in su riduce l’apporto di ossigeno al feto, che potrebbe avere poi problemi respiratori durante la nascita. Gli esperti hanno un consiglio per le future mamme: la posizione più comoda e più salutare è su un fianco.

 

Dormire su un fianco è la posizione migliore

A parere di uno studio pubblicato dal British Journal of Obstetrics and Gynaecology – BJOG – su oltre mille donne, la posizione in cui ci si addormenta è quella che influisce sul benessere del feto, mentre non è preoccupante se invece ci si sveglia sul dorso. Lo studio, coordinato dall’università di Manchester, ha analizzato 291 gravidanze terminate con problemi al bambino e 735 in cui invece il piccolo è nato senza difficoltà, chiedendo alle mamme di compilare un questionario su come dormivano. Si è scoperto che quasi la metà delle gravidanze terminate con problemi del piccolo avrebbero potuto finire bene se e mamme avessero dormito sul fianco. Gli esperti hanno ipotizzato che, quando una donna si sdraia sul dorso il peso della pancia e del bambino combinati comprimono i vasi sanguigni e questo può diminuire il flusso di sangue e ossigeno al bambino. In Gran Bretagna la Ong. Tommy ha iniziato una campagna per sensibilizzare le gestanti su questo problema e ha elaborato una serie di suggerimenti.

 

Suggerimenti per dormire bene

I consigli per favorire il buon riposo della gestante e, quindi, la salute del bambino, andrebbero quindi messi in pratica tenendo conto del consiglio di dormire su un fianco. Stare a pancia in giù è praticamente impossibile già dai primi mesi. La posizione supina, oltre a non favorire il benessere del bambino, crea una sensazione di soffocamento per la gestante, perché il peso dell’addome tende a gravare sugli organi addominali, che a loro volta vengono spinti verso l’alto verso i polmoni, impedendo quindi la corretta respirazione. È quindi opportuno porsi su un lato, quello che fa sentire maggiormente a proprio agio. Il cuscino, in gravidanza, andrebbe scelto leggermente più rialzato proprio per favorire la migliore respirazione. Per aiutare il corpo a reggere il peso dell’addome e per respirare meglio, esistono appositi cuscinoni che vanno posti tra le ginocchia e abbracciati, in modo che anche braccia e gambe siano sollevati per consentire una migliore ossigenazione. Se quando ci si sveglia nella notte ci si accorge di trovarsi in posizione supina, nessun problema, ma è importante riportarsi sulla posizione di fianco. L’ultimo consiglio è di arieggiare la stanza prima di coricarsi, anche se fa freddo: la gestante solitamente avverte molto caldo e può coprirsi in modo adeguato. Dieci minuti con la finestra aperta aiutano a incamerare ossigeno e ad eliminare le tracce di inquinamento indoor, respirando quindi meglio.

 

Sahalima Giovannini

- -


ARTICOLI CORRELATI