prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Nausea in gravidanza, i rimedi naturali

giugno 27, 2016 10:11 am

Otto donne su dieci in gravidanza hanno problemi di nausea durante i primi mesi dell’attesa. I disturbi possono essere alleviati con metodi naturali innocui per il feto, come lo zenzero.

Nausea mattutina, malessere, senso di vomito. Questi disturbi in gravidanza sono molto frequenti: secondo gli esperti, ne sono soggette otto donne su dieci. I sintomi si presentano con serietà diverse: qualcuna ha solo un lieve fastidio, che si allevia spontaneamente nel corso della giornata. In altri casi i disturbi sono davvero invalidanti, tali da interferire con il benessere quotidiano, impedire il lavoro e la cura di eventuali altri figli, addirittura esporre a dimagrimento eccessivo e a carenze alimentari: un rischio, insomma, soprattutto se si tiene conto del fatto che una nuova vita sta crescendo ed è necessario fornirgli tutti i nutrienti necessari.

Perché si soffre di nausea gravidica
La nausea gravidica è comune a tutte le donne, senza distinzione: anche Kate Middleton, duchessa di Cambridge, è stata soggetta a seri problemi durante entrambe le gestazioni, a causa della quale aveva perso inizialmente peso. La responsabilità sta nei mutamenti ormonali, che da una parte assicurano il buon andamento della gravidanza e la crescita del feto, dall’altra provocano cambiamenti nel metabolismo digestivo della donna e questo predispone a un aumento degli acidi gastrici, con maggiore salivazione, repulsione verso determinati sapori e odori, sensazione di nausea e spesso conati di vomito. In gravidanza, però, i farmaci antinausea non sono indicati, potrebbero causare problemi al feto. Nei casi di malessere più leggero ci sono i rimedi classici, come evitare gli alimenti grassi o dolci e preferire cibi asciutti e salati, tipo crackers, grissini, pane senza mollica: assorbono i succhi gastrici e danno sollievo alla nausea. Anche fiutare essenza agrumate, al limone o alla menta può alleviare il malessere.

Lo zenzero, il rimedio naturale
Nei casi più seri, quando la nausea è così intensa da impedire di nutrirsi e il vomito causa disidratazione, è necessario assumere rimedi più drastici. Il ginecologo può controllare la situazione e richiedere, se necessario, qualche giorno di ricovero in ospedale per effettuare delle flebo con liquido e minerali, per ripristinare la corretta idratazione. Anche i rimedi naturali sembrano essere efficaci, come sostengono le linee guida recentemente aggiornate dal Collegio degli Ostetrici e Ginecologi inglesi. L’efficacia dello zenzero o ginger è noto da tempo come antinausea da tutti gli esperti di medicina naturale. Si tratta di una radice dal sapore intenso, dolce e piccante al tempo stesso, è normalmente utilizzata in molti paesi dell’Europa del Nord per produrre pane e dolci, mentre in Oriente viene aggiunto a svariate pietanze a base di pesce e carne bianca. Lo zenzero contiene particolari sostanze che stimolano la digestione, riducono la secrezione gastrica e alleviano i malesseri come nausea e vomito. Lo zenzero si trova in polvere pronto per preparare bevande o come radice fresca ma anche come caramelle e canditi, nei negozi di alimenti naturali. Se piace, può essere consumato senza problemi come bevanda al posto del tè o come decotto di radice fresca. Altro rimedio efficace e assolutamente sicuro è l’acupressione, ossia i bracciali elastici che effettuano una pressione su un particolare punto del polso, collegato con il centro che regola la sensazione dell’equilibrio e, di riflesso, il benessere digestivo. Entrambi i metodi sono efficaci anche se si soffre di nausea in viaggio.

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI