prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Bambini in sovrappeso se in gravidanza si usano dolcificanti

giugno 1, 2016 9:33 am

Gli edulcoranti artificiali assunti durante i nove mesi forse non fanno ingrassare la mamma, ma il bambino sì: uno studio dimostra che la massa corporea aumenta.

Durante la gravidanza è importante evitare di ingrassare eccessivamente e soprattutto è bene non esagerare con i cibi dolci e in generale ricchi di zuccheri semplici, perché si potrebbe incorrere nel diabete gravidico. Tuttavia, è anche essenziale non assumere troppe sostanze sostitutive di origine chimica, perché anche se considerate non tossiche per il feto qualche danno potrebbero causarlo. È il caso dei dolcificanti artificiali: secondo uno studio canadese, pubblicato sulla rivista Jama Pediatric, queste sostanze, che possono essere assunte in quantità eccessive attraverso le bibite, possono far aumentare il peso del feto, che una volta nato rischia di diventare un bambino sovrappeso.

Bibite dolcificate, rischio sovrappeso
L’indagine, condotta dal Canadian Healthy Infant Longitudinal Development Study, ha preso in considerazione ben 3.033 coppie madre-bambino senza alcun problema di salute. In generale, il 29,5% delle donne aveva assunto bevande con dolcificanti artificiali durante la gravidanza: di queste, il 5,1% le beveva ogni giorno. Le donne dovevano compilare alcuni questionari sulla frequenza del consumo di alimenti assunti durante la gravidanza. È emerso che i bimbi nati dalle donne che in gravidanza consumano bevande contenenti dolcificanti artificiali ogni giorno correvano un rischio doppio di essere sovrappeso già a un anno di età. Rispetto alle donne che non hanno consumato queste bevande durante la gravidanza, le donne che le assumevano quotidianamente avevano in generale bambini di peso maggiore sulla base della misurazione dell’indice di massa corporea – BMI – misurato a 1 anno di età. È quindi importante raccomandare alle donne di evitare un consumo frequente di queste bevande durante la gravidanza, potrebbe essere un modo per intervenire sull’epidemia di obesità pediatrica.

L’importanza di seguire una dieta sana
Non si conoscono ancora bene i meccanismi per i quali assumere molti dolcificanti artificiali possa causare sovrappeso nel bambino di un anno. A prima vista, infatti, potrebbe essere proprio il contrario: l’eccesso di zuccheri in un periodo delicato come l’attesa predispone alcune donne al diabete gestazionale. I neonati che vengono al mondo dopo una gravidanza con diabete sono mediamente più robusti della media, per questa ragione si raccomanda di non eccedere con gli zuccheri semplici e di preferire alimenti come cereali integrali, frutta non troppo dolce, vegetali freschi e proteine. È anche importante praticare regolarmente attività fisica per consumare le calorie in eccesso. Evidentemente, però, anche i dolcificanti artificiali provocano uno squilibrio nel metabolismo degli zuccheri nel feto. È possibile che l’organismo del bambino, non ricevendo abbastanza zuccheri naturali, riduca il più possibile la sua capacità di consumare queste sostanze nutritive, riducendo appunto il metabolismo degli zuccheri. Dopo la nascita questo processo continua e il bambino tende ad accumulare più peso perché non brucia adeguatamente le sostanze nutritive. Di conseguenza è bene evitare l’eccesso di bevande con dolcificanti che, non dimentichiamolo, sono sempre sostanze chimiche. Meglio orientarsi sulla semplice acqua fresca, con un po’ di succo di limone o di arancia, tè freddo con poco zucchero di canna. È meglio sia per l’organismo della mamma sia per quello del bambino.

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI