prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

I migliori centri per partorire nel Nord Italia

aprile 26, 2017 1:00 pm

Ecco gli ospedali del Nord Italia dove si effettuano più parti e quindi, con più esperienza e dove si ricorre meno al cesareo, come raccomanda l’Organizzazione Mondiale della Sanità

Quando si aspetta un bambino e si sceglie il luogo dove partorirlo, è necessario affidarsi al miglior centro possibile. Ma come sceglierlo? In vista della II Giornata Nazionale della Salute della Donna, lo scorso 22 aprile, Dove e Come Mi Curo – portale di public reporting che contiene i dati delle strutture sanitarie italiane pubbliche e private, ha stilato un decalogo per la scelta dell’ospedale in cui partorire e ha realizzato una classifica degli ospedali al top per il parto sia a livello nazionale che regionale. Le strutture sono elencate in ordine decrescente per numero di parti effettuati. Questa settimana iniziamo con il Nord Italia , per proseguire con il Centro  per terminare con  il Sud e le Isole.

 

Nord ovest

Valle D’Aosta

L’Ospedale Regionale Umberto Parini che effettua poco meno di 1000 parti e meno del 25% di tagli cesarei.

Lombardia

In Lombardia le strutture che effettuano più di 1000 parti annui con una percentuale di tagli cesarei inferiori al 25% sono:

  • Ospedale Papa Giovanni XXIII Lombardia BG Bergamo
  • Presidio Ospedaliero Spedali Civili di Brescia Lombardia
  • Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi Lombardia MI
  • Ospedale Filippo del Ponte Lombardia VA Varese
  • Fondazione MB per il Bambino e la sua Mamma MB
  • Fondazione Poliambulanza – Istituto Ospedaliero BS
  • Ospedale Macedonio Melloni MI Milano
  • Ospedale Niguarda Ca’Granda MI Milano
  • Ospedale Policlinico San Matteo PV Pavia
  • Ospedale Sant’Anna CO San Fermo della Battaglia
  • Ospedale Vittorio Emanuele III MB Carate Brianza
  • Presidio Ospedaliero Alessandro Manzoni LC Lecco
  • Ospedale San Paolo MI Milano
  • Ospedale Civile di Vimercate MB Vimercate
  • Ospedale Bolognini BG Seriate
  • Ospedale di Circolo – Desio MB Desio
  • Ospedale G. Fornaroli MI Magenta
  • Ospedale di Circolo – Busto Arsizio VA
  • Ospedale Maggiore LO Lodi
  • Ospedale Valduce CO Como
  • Ospedale G. Salvini – Ospedale di Circolo
  • Ospedale San Giuseppe – Multimedica MI
  • Ospedale Treviglio – Caravaggio BG Treviglio
  • Ospedale di Cremona CR Cremona
  • Ospedale San Carlo Borromeo MI Milano
  • Ospedale L. Sacco MI Milano
  • Ospedale Sant’Antonio Abate VA Gallarate

 

Piemonte

In Piemonte le strutture che effettuano più di 1000 parti annui con una percentuale di tagli cesarei inferiori al 25% sono:

  • Ospedale Sant’Anna TO Torino
  • Ospedale Maggiore Carità NO
  • Ospedale Santa Croce e Carle
  • Ospedale Maria Vittoria TO
  • Ospedale Civile Santi Antonio e Biagio
  • Ospedale SS. Annunziata di Savigliano
  • Ospedale Mauriziano Umberto I TO Torino
  • Ospedale degli Infermi TO Rivoli

 

Nord Est

Trentino Alto Adige

In Trentino Alto Adige le strutture che effettuano più di 1000 parti annui con una percentuale di tagli cesarei inferiori al 25% sono:

  • Presidio Ospedaliero Santa Chiara TN Trento
  • Ospedale Centrale Bolzano BZ Bolzano
  • Ospedale Aziendale Merano BZ Merano

 

 

Veneto

In Veneto le strutture che effettuano più di 1000 parti annui con una percentuale di tagli cesarei inferiori al 25% sono:

  • Ospedale di Padova PD Padova
  • Ospedale San Bortolo VI Vicenza
  • Ospedale Ca’ Foncello di Treviso TV Treviso
  • Ospedale Borgo Trento
  • Ospedale dell’Angelo
  • Ospedale Fracastoro
  • Ospedale Alto Vicentino
  • Ospedale Borgo Roma
  • Presidio Ospedaliero Camposampiero PD Cittadella
  • Ospedale Civile TV Montebelluna
  • Ospedale di San Bassiano VI Bassano Del Grappa
  • Presidio Ospedaliero Cittadella PD Cittadella
  • Ospedale Oderzo TV Oderzo
  • Presidio Ospedaliero di Mirano VE Mirano

 

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia le strutture che effettuano più di 1000 parti annui con una percentuale di tagli cesarei inferiori al 25% sono:

  • Materno Infantile Burlo Garofolo TS Trieste
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Santa Maria della Misericordia UD Udine

 

Liguria ed Emilia Romagna

Liguria

Le strutture che però eseguono più parti, ed in particolare superano la soglia dei 1000 all’anno, sono:

  • Ospedale San Martino GE Genova
  • Istituto Gianna Gaslini GE Genova
  • Ente Ospedaliero Ospedali Galliera GE Genova

 

Emilia Romagna

In Emilia Romagna le strutture che effettuano più di 1000 parti annui con una percentuale di tagli cesarei inferiori al 25% sono:

  • Policlinico Sant’Orsola – Malpighi BO Bologna
  • Ospedale Maggiore C.A. Pizzardi BO Bologna
  • Ospedale degli Infermi
  • Policlinico di Modena MO
  • Ospedale di Parma PR
  • Azienda Ospedaliera – IRCCS Arcispedale Santa Maria Nuova RE

Emilia

  • Ospedale M. Bufalini FC Cesena
  • Ospedale Guglielmo da Saliceto PC Piacenza
  • Arcispedale Sant’Anna FE Cona
  • Ospedale di Sassuolo MO Sassuolo
  • Ospedale B. Ramazzini di Carpi MO Carpi
  • Ospedale Morgagni e Pierantoni FC Forlì
  • Ospedale Civile Nuovo Santa Maria della Scaletta

 

 

Giorgia Andretti

- -



Advertising