prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Ecco l’elenco di tutte le spiagge giuste per le vacanze dei nostri figli

giugno 13, 2013 9:30 am

Mare basso e pulito, ambiente salubre, presenza di locali e ristoranti, oltre che attività di gioco e di divertimento: sono le caratteristiche delle spiagge bandiera verde, le migliori per le vacanze dei nostri bambini.

Sicurezza in acqua e tanto divertimento sulla sabbia oltre che ricettività turistica a misura di famiglia. Non sono forse queste, le caratteristiche della spiaggia ideale per ogni bambino, quelle che vorremmo tutti noi genitori? Anche quest’anno, l’elenco delle spiagge adatte ai nostri piccoli c’è: lo hanno stilato alcuni pediatri, coordinati dal dottor Italo Farnetani, pediatra dell’Università di Milano – Bicocca, per conto di un celebre periodico di salute. Se non abbiamo ancora scelto la meta per quest’anno, forse vale la pena leggere questo servizio e sbirciare il link che riporta l’elenco delle spiagge, classificate come “bandiera verde”.

83 spiagge italiane per tutta la famiglia
La bandiera verde si differenzia dalla bandiera blu perché prende in considerazione non solo la qualità del mare e della sabbia, ma anche la possibilità di divertirsi in spiaggia, approfittando di intrattenimenti, parchi gioco, attività sportive organizzate, locali per la ristorazione e di una ricettività turistica a misura di famiglia. Oggi, infatti, ai nostri figli non basta più andare semplicemente in spiaggia a fare il bagno. Hanno bisogno di spazio per correre e giocare in libertà senza per questo infastidire i vicini e, soprattutto, devono poter godere della compagnia dei genitori, i quali hanno il diritto, dopo un anno di lavoro e di impegni, di chiedere il massimo dalla vacanza. E i pediatri hanno badato a questo: mare pulito e acqua bassa vicino alla riva, sabbia per costruire castelli e torri, ma anche bagnini e giochi per bambini, con delle gelaterie nei dintorni, pizzerie, locali per l’aperitivo e attrezzature per fare sport. Dal Friuli alla Sardegna, dal Veneto alla Toscana, sono state premiate con la bandiera verde 2013 ben 83 località marine adatte per ‘under 18′ ma anche per i loro genitori.

Ecco i criteri della scelta
In questi anni di assegnazione della bandiera verde sono stati coinvolti complessivamente 925 colleghi, in parte scelti a campione, selezionati tra medici residenti in zone di mare, altri sono iscritti alla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale – Sipps. Per il 2013, la bandiera verde si basa soprattutto sulla idoneità ambientale per famiglie e bambini: sono state scelte spiagge con acque basse, quindi più sicure per i bambini, attrezzate con presenza degli assistenti di spiaggia, indispensabili per intervenire in caso di emergenza, ma anche per la garanzia di pulizia e sicurezza igienica. Inoltre è stata valutata la presenza anche di un bar che possa rispondere alle varie esigenze dei bambini, come lo spuntino di metà mattinata, la merenda, o per scaldare latte o altri pasti. Nell’elenco di quest’anno sono evidenziate alcune località che sono adatte ai genitori che hanno figli con meno di sei anni. Questa scelta è stata motivata dal fatto che i bambini fino a tre anni giocano soprattutto da soli e fino a sei anni preferiscono giocare più con i genitori che con i coetanei. I genitori, insomma, sanno dove poter trovare quello che trovano.

Ecco dunque l’elenco delle bandiere verdi 2013.
Abruzzo: Giulianova – Teramo, Montesilvano – Pescara, Roseto degli Abruzzi -Teramo, Silvi Marina – Teramo, Vasto Marina – Chieti;
Basilicata: Maratea – Potenza e Marina di Pisticci – Matera;
Calabria: Bova Marina – Reggio Calabria, Bovalino – Reggio Calabria, Cariati – Cosenza, Cirò Marina, Punta Alice – Crotone, Isola di capo Rizzuto – Crotone, Mirto Crosia – Cosenza, Nicotera – Vibo, Praia a Mare – Cosenza, Roccella Jonica – Reggio Calabria, Santa Caterina dello Jonio Marina – Catanzaro, Soverato – Catanzaro;
Campania: Centola-Palinuro – Salerno, Marina di Camerota – Salerno, Santa Maria di Castellabate – Salerno, Sapri – Salerno;
Emilia Romagna: Bellaria-Igea Marina – Rimini, Cattolica – Rimini, Cervia-Milano Marittima-Pinarella – Ravenna, Cesenatico – Forlì Cesena, Riccione – Rimini;
Friuli Venezia Giulia: Grado – Gorizia, Lignano Sabbiadoro – Udine;
Lazio: Formia – Latina, Gaeta – Latina, Lido di Latina – Latina, Montalto di Castro – Viterbo, Sabaudia – Latina, San Felice Circeo – Latina, Sperlonga – Latina;
Liguria: Lerici – La Spezia;
Marche: Civitanova Marche – Macerata, Porto Recanati – Macerata, Porto San Giorgio – Fermo, San Benedetto del Tronto – Ascoli, Senigallia – Ancona)
Molise: Termoli – Campobasso;
Puglia: Ostuni – Brindisi, Otranto – Lecce, Rodi Garganico – Foggia, Vieste – Foggia, Marina di Pescoluse – Lecce, Marina di Lizzano – Taranto, Gallipoli – Lecce;
Sardegna: Alghero – Sassari, Bari sardo, Ogliastra, Cala Domestica – Carbonia-Iglesias, Capo Coda Cavallo – Olbia, Castelsardo-Ampurias – Sassari, La Maddalena-Punta Tegge-Spalmatore – Olbia Tempio, Marina di Orosei-Berchida-Bidderosa – Nuoro, Poetto – Cagliari, Quartu Sant’Elena – Cagliari, San Teodoro – Nuoro, Santa Teresa di Gallura – Olbia Tempio;
Sicilia: Casuzze-Punta secca-Caucana – Ragusa, Cefalu’ – Palermo, Ispica-Santa Maria del Focallo – Ragusa, Marina di Lipari-Acquacalda-Canneto – Messina, Marina di Ragusa, Porto Palo di Menfi – Agrigento, San Vito Lo Capo – Trapani, Scoglitti -Ragusa, Torretta Granitola – Trapani) Tre Fontane – Trapani, Vendicari – Siracusa;
Toscana: Castiglione della Pescaia – Grosseto, Follonica – Grosseto, Forte dei Marmi – Lucca, Marina di Grosseto – Grosseto, San Vincenzo – Livorno,Viareggio – Lucca;
Veneto: Lido di Venezia, Cavallino-Jesolo Pineta – Venezia, Iesolo – Venezia.

Lina Rossi

- -



Advertising