prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Ultimi giorni d’estate, cosa fare

agosto 23, 2017 10:00 am

Le giornate sono ancora lunghe, la temperatura è piacevole e ci sono ancora tante iniziative da scoprire in diverse città. Ecco come sfruttare al meglio gli ultimi giorni di vacanza

Mamma e papà sono già tornati al lavoro. I ragazzini sono in città e si godono gli ultimi giorni di libertà con i nonni, magari in campagna o con la baby sitter. Le giornate sono ancora lunghe, il clima è ancora tiepido ma decisamente più temperato. La fine dell’estate è percorsa da una vena di malinconia, eppure c’è ancora tanto da fare, ovunque ci si trovi. Con un po’ di fantasia e spirito di iniziativa si possono fare ancora tante cose fuori casa.

 

Tanto tempo all’aria aperta

È importante trascorrere più tempo possibile all’aperto, semplicemente correndo nei prati o giocando nel parchetto vicino a casa. In questo modo la pelle sintetizza e accantona la vitamina D    tanto utile per il benessere delle ossa e immagazzinata nel fegato, per essere poi utilizzata nei mesi invernali quando la luce naturale è scarsa. Inoltre, l’attività fisica aiuta a far sviluppare in modo armonioso lo scheletro, costretto a trascorrere lunghe ore seduto o curvo davanti ai giochi elettronici. Si può approfittare della stagione per organizzare pic nic anche solo per mezza giornata, magari coinvolgendo i ragazzini con i genitori alle prese con i turni di lavoro. I fine settimana tra agosto e settembre sono preziosi: dal mattino alla sera tutta la famiglia si può regalare una gita in una città d’arte vicina: l’Italia è ricca di bellezze naturali e storiche, tutte da scoprire.

 

Controllare e terminare i compiti delle vacanze

Troppo spesso a fine agosto non sono ancora terminati i compiti, è il momento di sfruttare il tempo a disposizione. I libri da leggere assegnati fanno bella mostra sulla libreria, è tempo di

spolverarli e terminarne la lettura se addirittura iniziare  a leggerli.  E’ simpatico divertirsi a girare per librerie e bancarelle alla ricerca di qualche lettura personale, scegliendo quello che piace e non necessariamente ciò che è stato suggerito dai docenti. Si può visitare la propria città ancora poco affollata ma probabilmente più frequentata da turisti o visitare un museo in inverno troppo affollato. Altra alternativa, ci si può concedere, con la famiglia, un week end lungo in montagna, approfittando delle offerte last minute in questo periodo particolarmente favorevoli. Imperdibile poi e raggiungibile da tutta Italia il Festival della Mente www.festivaldellamente.it, che si tiene a Sarzana, al confine tra Toscana e Liguria. Con un po’ di iniziativa insomma si può sfruttare in modo divertente e intelligente l’ultimo scampolo di estate.

 

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI