prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Sicurezza in monopattino

gennaio 4, 2001 12:00 pm

Fisico protetto e rispetto del codice stradale per un uso accorto del due-ruote più in voga del momento La moda giunge direttamente dagli Stati Uniti dove questo mezzo è stato riscoperto per le sue doti di versatilità e maneggevolezza, oltre che per le sue ridotte dimensioni; ma ora il monopattino ha conquistato larghe fasce di…

Fisico protetto e rispetto del codice stradale per un uso accorto del due-ruote più in voga del momento

La moda giunge direttamente dagli Stati Uniti dove questo mezzo è stato riscoperto per le sue doti di versatilità e maneggevolezza, oltre che per le sue ridotte dimensioni; ma ora il monopattino ha conquistato larghe fasce di popolazione anche alle nostre latitudini dopo anni di “latitanza”. La fisionomia del moderno monopattino ha acquistato punti in comodità e tecnologia: i nuovi modelli, rivisitati in versione hi-tech, sono realizzati in leghe leggere di derivazione aeronautica, hanno le ruote in silicone, sono ripiegabili nel tempo record di un minuto e il loro peso non oltrepassa mai i 3 Kg. Il modello maggiormente diffuso è quello cosiddetto “a spinta”, ma oramai sono stati messi in commercio modelli di monopattino dotati di motore a scoppio o elettrico. Parlando di prezzi, possiamo mettere a confronto quattro tra i modelli più venduti: il primo, della “City Runner” misura, in posizione ripiegata, 60x15x20cm, pesa 2,7 kg e si può acquistare a 129mila lire, il secondo è il modello ”Classic della Micro” , di dimensioni e peso identici al primo, costa 269mila lire, passiamo quindi allo ”Street Scooter della Mondo”che ha dimensioni un po’ più ridotte sempre in posizione ripiegata (60x12x26), realizzato in una innovativa lega di plastiche dure, costa 89mila lire, ed infine il ”Reptor di Giochi Preziosi”, che, ripiegato, misura 58x22x10, e si può acquistare al prezzo di 109mila lire.

Sicuri del fatto che la felicità di molti bambini, durante le ultime festività natalizie, sia stata garantita dall’arrivo di uno scintillante monopattino, ci è parso opportuno non dimenticare quali accortezze sia il caso di osservare per un utilizzo sicuro di questo semplice mezzo di trasporto.

  • Come per i roller-skates, anche quando si va in monopattino sarà opportuno salvaguardare le parti del corpo più delicate come testa, ginocchia e gomiti, indossando le opportune protezioni.
  • E’ bene rammentare che transitare nel traffico caotico delle città rappresenta sempre un rischio: la regola basilare è quella, quindi, di osservare scrupolosamente, anche in monopattino, il codice della strada con particolare riferimento alla segnaletica, gli attraversamenti e le precedenze.
  • Spesso si utilizza il monopattino sul marciapiede, occorre quindi avere particolare cura di non transitare a velocità troppo sostenuta (anche con monopattino a spinta si possono raggiungere velocità di 30-40 km/h, considerata anche la leggerezza di un bambino) per non intralciare il passaggio dei pedoni a cui, del resto, il marciapiede è destinato.
  • Nella maggior parte dei casi il monopattino non è munito di ammortizzatori efficaci per affrontare, senza pericolose conseguenze, una buca o la soglia di un marciapiede; in questo caso sarà opportuno moderare la velocità o anche fermarsi, oltrepassare l’eventuale ostacolo, e proseguire.
  • Se si intende utilizzare il monopattino di sera sarà necessario indossare una giacca o degli accessori catarifrangenti che consentano una rapida e sicura individuazione della persona in transito.
  • Occorre ovviamente mantenersi a debita distanza dalle rotaie del tram, minaccia incombente per tutti gli utilizzatori delle due ruote, e usare particolare prudenza se si transita sull’asfalto bagnato.
  • E’ essenziale assicurarsi che il freno, sistemato posteriormente, e che si aziona tramite la pressione del piede, funzioni perfettamente; se ciò non fosse, sarà necessaria una “visita” ulteriore dal rivenditore.
  • Se anche la funzionalità non facesse difetto, sarà sempre opportuno sottoporre il monopattino ad una rapida verifica periodicamente, soprattutto per ciò che riguarda ruote e manubrio

 

Giancarlo Strocchia

- -



Advertising