prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Più sicuri in auto con il seggiolino

agosto 24, 2009 11:59 am

È obbligatorio per legge, ma molti genitori trascurano l’importanza di questo strumento: ecco come scegliere il modello giusto e come far viaggiare senza pericolo i bambini. Ogni anno perdono la vita sulle strade 12.000 minorenni, 5.000 dei quali bambini. Eppure da una recente indagine internazionale è emerso che il 40% dei bimbi europei viaggia ancora…

Più sicuri in auto con il seggiolino

È obbligatorio per legge, ma molti genitori trascurano l’importanza di questo strumento: ecco come scegliere il modello giusto e come far viaggiare senza pericolo i bambini.

Ogni anno perdono la vita sulle strade 12.000 minorenni, 5.000 dei quali bambini. Eppure da una recente indagine internazionale è emerso che il 40% dei bimbi europei viaggia ancora senza seggiolino e più del 50% in modo inadeguato (perché il dispositivo non è omologato o è di dimensioni non idonee o, ancora, montato in maniera scorretta). C’è chi giustifica il suo mancato uso con la scarsa propensione del bambino a stare seduto, chi lo ritiene superfluo e chi non lo giudica necessario per spostamenti di breve durata, come il tragitto quotidiano casa-scuola. In realtà, per mettersi al riparo dalle conseguenze tragiche di molti di questi incidenti, basterebbe davvero poco, un semplice gesto come quello di assicurare sempre il bambino al seggiolino. Anche quando si è di fretta o il tragitto è molto breve. Anche le sole cinture di sicurezza – senza il seggiolino -, non soltanto non offrono una protezione efficace ai bambini, ma risultano addirittura pericolose in caso di incidente. Assolutamente da evitare, infine, l’abitudine – purtroppo molto diffusa – di trasportare in auto i bambini tenendoli in braccio: viaggiare in questo modo è estremamente pericoloso anche in caso di impatto a bassa velocità come nei tragitti urbani: è stato dimostrato che in caso di impatto a 56 km/h, un bambino del peso di 15 kg produce una forza d’urto pari a 225 kg. Sarebbe impossibile, dunque, trattenerlo con le braccia.

Un’indagine sui punti deboli dei seggiolini
Difficili da montare, scomodi, poco protettivi in caso di impatto laterale, con rifiniture e accessori a volte pericolosi. I seggiolini per auto rappresentano ancora un punto debole del sistema di protezione complessivamente offerto dalle vetture. Lo evidenziano i risultati dei test condotti da ACI e da altri Automobile Club europei sui sistemi di ritenuta dei bambini. Dei 53 modelli esaminati, ben 7 sono stati valutati “scarsi”, 1 “appena sufficiente”, 15 “soddisfacenti”, 28 “buoni” e solo 2 “ottimi”. Sebbene tutti i dispositivi provati soddisfino i requisiti di omologazione, molti offrono una protezione inadeguata negli impatti laterali, frequenti sulle strade urbane. I test evidenziano che istruzioni poco chiare non facilitano il montaggio e l’uso corretto dei seggiolini, compromettendone l’efficacia.

Come scegliere il seggiolino giusto

Per viaggiare sicuri i bambini devono essere allacciati a un seggiolino conforme al loro peso, dotato di schienale e protezioni laterali, installato correttamente secondo le istruzioni di montaggio. I sistemi di ritenuta si dividono in quattro gruppi, in base al peso del bambino:
– gruppo 0: per bambini con peso inferiore a 10 kg
– gruppo 0+: per bambini con peso inferiore a 13 kg
– gruppo 1: per bambini con peso tra 9 e 18 kg
– gruppo 2: per bambini con peso tra 15 e 20 kg
– gruppo 3: per bambini con peso tra 22 e 36 kg

I consigli pratici per l’utilizzo
Anzitutto è fondamentale usare il seggiolino più idoneo, scegliendolo in base al peso del bambino e verificando sull’etichetta che sia dotato di omologazione (ECE 44.03 o ECE 44.04). Il seggiolino deve essere installato correttamente, attenendosi alle istruzioni fornite dal produttore. Una norma di sicurezza molto importante è di non montarlo sul sedile anteriore se l’airbag non è disattivabile. Inoltre, il bambino va posizionato in maniera idonea: per questo, è bene evitare che le cinture di ritenuta siano troppo vicine al collo, occorre stringere sempre in maniera corretta le cinture del seggiolino e togliere gli indumenti pesanti al bambino prima di posizionarlo sul seggiolino.

La novità: il sistema Isofix
È il sistema più innovativo ed efficace per agganciare un seggiolino in auto: con Isofix il seggiolino non si fissa semplicemente al sedile, ma diventa parte integrante della scocca dell’auto. Da febbraio 2006 tutte le vetture di nuova omologazione devono prevedere degli speciali agganci con i quali installare i seggiolini Isofix. Con tre punti di ancoraggio, Isofix è il sistema di ritenuta per bambini più efficace perché fissa il seggiolino al telaio della vettura, garantendo il massimo livello di trattenuta e protezione in caso di incidente. Il seggiolino dotato di Isofix si installa in modo semplice e veloce, senza dover utilizzare le cinture dell’auto. Si riducono così al minimo i rischi derivanti da un montaggio non corretto.

 

Nicoletta Modenesi

- -



Advertising