prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Ed ai piedi un paio di….flip flap

luglio 6, 2010 6:06 am

Morbide, sbarazzine, colorate e comode. Sono le ciabattine un tempo utilizzate solo al mare ed ora un irrinunciabile accessorio di moda Questo articolo contiene pubblicità. Se i nostri piedi potessero parlare, sicuramente direbbero: “vogliamo l’estate, vogliamo sentire l’aria sfiorare le nostre dita, sentirci liberi e non costretti in una tomaia, in posizioni irriguardose per noi”.…

Ed ai piedi un paio di….flip flap

Morbide, sbarazzine, colorate e comode. Sono le ciabattine un tempo utilizzate solo al mare ed ora un irrinunciabile accessorio di moda

Questo articolo contiene pubblicità.
Se i nostri piedi potessero parlare, sicuramente direbbero: “vogliamo l’estate, vogliamo sentire l’aria sfiorare le nostre dita, sentirci liberi e non costretti in una tomaia, in posizioni irriguardose per noi”. Perché l’estate per i piedi è il tempo migliore, è il tempo in cui ritrovano la loro posizione naturale, soprattutto se si ha la possibilità si camminare scalzi, su piani morbidi come prati e sabbia. Oppure, se si ha la possibilità di indossare calzature comode e confortevoli, come sandali anatomici o le colorate flip flap dalla base di gomma morbida, che permettono di spostare leggermente il carico sulla punta del piede senza sforzare ginocchia e tendini.

Tutti i disturbi da scarpe piatte
Tutte le scarpe basse, con la suola completamente piatta, come le ballerine e le flip flap, obbligano ad una postura non corretta. Possono quindi causare dolore al piede, dal momento che non consentono un adeguato sostegno e la giusta stabilità del tallone. Inoltre, non aiutano a dare slancio alla gamba con conseguenze negative per la circolazione sanguigna. Gli ortopedici, dal canto loro, sostengono che le scarpe basse, ovvero tutte quelle calzature senza tacco, possono provocare disturbi alla colonna vertebrale. Infatti la suola completamente piana obbliga ad assumere una posizione totalmente sbilanciata all’indietro, causando anche disturbi al tallone come le talalgie, le fasciti plantari e le vesciche. La struttura che soffre di più quando si cammina con scarpe tipo ballerine o flip flap è il tendine d’Achille. Infatti, se manca il sostegno del tacco, come nelle scarpe, nel camminare il tallone poggia direttamente a terra, costringendo il tendine della caviglia a una continua tensione, questa tensione si propaga fino ai legamenti posteriori del ginocchio e risale fin verso le ultime 4 vertebre della colonna.

Flip flap o non flip flap?
Considerato che le scarpe piatte provocano una serie di fastidi a partire dai piedi per finire con la circolazione e dolorabilità alla colonna vertebrale, significa che le scarpe piatte debbono essere evitate? Assolutamente no! Le difficoltà rappresentano una conseguenza solo dall’uso costante nel corso della giornata e per lunghi periodo di tempo. Le ballerine e le flip flap dovrebbero essere alternate all’uso di scarpe con un tacco non superiore a 5 cm. La scelta dovrebbe cadere su modelli confortevoli che contengano bene il piede, senza stringere troppo ma anche senza risultare troppo larghi. Le suole che si dimostrano più adatte alle a articolazioni sono di tipo flessibile morbide, è questo ciò che è emerso dallo studio della Rush University di Chicago condotto su volontari con artrosi al ginocchio. Anche il dottor Carlomaurizio Montecucco, presidente della Società di Reumatologia ha confermato la ricerca, sostenendo che le scarpe da ginnastica e le flip flap sarebbero ideali perché consentono di camminare quasi come se fossimo scalzi. Inoltre ha aggiunto che le calzature con la suola flessibile sono da preferire a quelle rigide. Bene quindi sneakers e infradito, con un rialzo sotto il tallone di almeno due centimetri: le suole piattissime aiutano il ginocchio, ma favoriscono le tendiniti.

Un piccolo suggerimento da noi…
Nell’arco della settimana indossare diversi tipi di scarpe aiuta la salute del piede ed è la base per costruire un look nuovo ogni giorno. Un esempio? Lunedì ballerine, martedì tacchi cm.5, mercoledì sneakers, giovedì tacchi alti, venerdì flip flap, sabato tacchi 5 cm e domenica flip flap. Perché le calzature sono tutt’altro che un dettaglio.

 

Sahalima Giovannini

- -


ARTICOLI CORRELATI