prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Tempo di vacanze: ecco le cose da fare prima di chiudere casa.

luglio 27, 2012 12:30 pm

Chiudere il gas e staccare le prese elettriche ma anche affidare le piante a qualcuno che le annaffi o lasciarle a chi pulisce le scale del condominio. L’Istituto Italiano del Marchio di Qualità fornisce una lista di consigli preziosi su cosa fare prima di partire.

Le cose da ricordarsi prima di partire per le ferie sono molteplici, con la dovuta attenzione sarà semplice non tralasciarne nessuna. L’Istituto Italiano del Marchio di Qualità (IMQ) fornisce una lista di consigli preziosi riguardanti le accortezze da avere prima di chiudere casa per le vacanze. Per non incorrere in qualche dimenticanza è consigliato annotarsi le cose da fare su un taccuino, un foglietto o sulla lavagnetta magnetica che abbiamo in cucina. Non dimentichiamoci inoltre di lasciare una copia delle nostre chiavi ad una persona fidata che potrà intervenire per qualunque emergenza durante la nostra assenza.

Per la sicurezza della casa
– L’impianto elettrico : prima di lasciare la nostra casa facciamo un giro delle stanze e stacchiamo la spina di tutti gli elettrodomestici, scolleghiamo anche l’antenna tv per evitare che un fulmine estivo possa danneggiare il nostro televisore, sarebbe più opportuno in realtà staccare l’interruttore generale, in questo caso se la nostra casa è dotata di impianto d’allarme accertiamoci che non sia collegato all’interruttore e che di conseguenza venga disattivato, lo stesso accorgimento dobbiamo averlo per l’impianto d’irrigazione delle piante . Non dimentichiamoci inoltre di sbrinare e svuotare il frigorifero e freezer e di lasciare gli sportelli aperti per evitare l’insorgere di muffe.
– L’impianto idraulico : se decidiamo di non chiudere la valvola principale accertiamoci che tutti i rubinetti siano chiusi, compresi quelli della lavastoviglie e della lavatrice, controlliamo anche che scarichi e lavabili non siano tappati poiché in caso di perdita si rischierebbe un allagamento.
– Il gas: non dimentichiamo di chiudere il rubinetto principale, le perdite di gas comportano dei rischi molto elevati.
– Il sistema d’allarme: qualche giorno prima della partenza accertiamoci che il nostro sistema d’allarme funzioni correttamente, ricordiamoci di attivarlo al momento della partenza. Prima di chiudere la porta di casa abbassiamo le serrande e controlliamo che tutte le finestre e ogni possibile ingresso dall’esterno siano chiusi.

Le piante e i nostri amici animali
– Le piante : le piante d’appartamento devono essere collocate all’esterno e al riparo dal sole, se la persona alla quale affidiamo le chiavi di casa non può occuparsi di annaffiare sistematicamente chiediamo ad un vicino di prendersene cura, oppure mettiamole sul pianerottolo e accordarci con la persona che si occupa della pulizia delle scale per annaffiarle di tanto in tanto.
– Gli amici animali : prima di uscire svuotiamo le ciotole dei nostri animali e puliamo accuratamente i loro spazi per non ritrovare odori sgradevoli al rientro. Se il nostro piccolo amico verrà in vacanza con noi acquistiamo una riserva di cibo sufficiente a fronteggiare il periodo in cui saremo fuori casa e assicuriamoci che non soffre il mal d’auto (o il mal di mare se si affronta un viaggio marittimo), in caso contrario chiediamo al nostro veterinario di prescrivere un medicinale che attenui i fastidi, è inoltre molto importante essere a conoscenza di eventuali vaccini da fare al nostro animale prima di partire. Se affidiamo il nostro amico ad una persona di fiducia o ad una pensione per animali ricordiamoci di lasciargli i suoi “effetti personali” per mitigare la malinconia per la lontananza da casa.

Per evitare sgradevoli sorprese
– Gli alimenti : se decidiamo di non scollegare il frigorifero dobbiamo comunque consumare gli alimenti con scadenza vicina e finire le confezioni aperte, così oltre ad evitare lo spreco di cibo preveniamo anche l’insorgere di muffe e cattivi odori. Lo stesso vale per i cibi conservati nelle credenze, consumiamo la pasta, le fette biscottate, i biscotti con la confezione già aperta.
– La pulizia : prima della partenza puliamo accuratamente tutta casa, soprattutto la cucina e il bagno, asciughiamo bene i lavelli, i sanitari e i pavimenti e accertiamoci di non lasciare indumenti bagnati poiché oltre a dare odore sgradevole potrebbero diventare luoghi ideali per la nascita di muffe.

Simona Marchionni

- -


ARTICOLI CORRELATI