prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Imparare mangiando con i figli

settembre 9, 2010 12:45 pm

Giovanna Polattini ha messo a frutto la sua esperienza di assistente ed educatrice scrivendo “Mangiando s’impara”. Un invito agli adulti a coinvolgere i bambini in cucina. Cucinare è un’arte e, come in tutte le arti, si apprende anche dagli errori perché “sbagliando s’inventa”, come diceva Gianni Rodari e i bambini sono molto aperti ad ogni…

Imparare mangiando con i figli

Giovanna Polattini ha messo a frutto la sua esperienza di assistente ed educatrice scrivendo “Mangiando s’impara”. Un invito agli adulti a coinvolgere i bambini in cucina.

Cucinare è un’arte e, come in tutte le arti, si apprende anche dagli errori perché “sbagliando s’inventa”, come diceva Gianni Rodari e i bambini sono molto aperti ad ogni nuovo esperimento, anche in campo culinario. E’ una delle considerazioni che ha portato la casa editrice La Meridiana, in collaborazione con “Luoghi per crescere” (società del Gruppo Cooperativo Cgm che si occupa di innovazione e promozione culturale nell’ambito dei servizi educativi) alla pubblicazione di Mangiando s’impara. Cucinare con i bambini al Nido e a casa (collana Partenze, pp. 80, € 13,50).

La creatività si esprime a tavola
Il testo, firmato da Giovanna Polattini, è frutto di una lunga e diretta esperienza dell’autrice con il mondo dell’infanzia, prima come assistente nei nidi poi come educatrice e, attualmente, come coordinatrice del Sistema dei Servizi alla Prima Infanzia del territorio dell’Alta Valle Brembana. Si tratta di un libro che invita gli adulti a coinvolgere i bambini nell’arte culinaria fin dalla scelta dei prodotti giusti per un menù ideato insieme, ed anche ad inventare con i prodotti che si trovano in casa. In fondo persino una pasta in bianco può dare grandi soddisfazioni con alcuni piccoli accorgimenti, come un trito di erbe aromatiche, o un’acciuga negli spaghetti aglio e olio e un po’ di limone per dare il profumo del mare. Tante sono le ricette con foto a corredo del testo per far sbizzarrire gli chef in erba, ma la Polattini va oltre, perché cucinare e mangiare non significa solo nutrire il corpo. Per l’autrice cucinare, insieme ad altre esperienze della vita quotidiana, è un’attività che aiuta i bambini a sviluppare, in modo creativo e divertente, autonomia emotiva, conoscenza di sé, capacità di socializzazione, oltre che sviluppo motorio e cognitivo. Cucinare stimola la creatività attraverso le diverse materie prime, i colori, la manipolazione degli alimenti, il loro diverso utilizzo a seconda dell’umore, della fame o del luogo in cui si vive. Infine arriva il momento magico del mangiare insieme agli altri, un’usanza che accomuna tutti i popoli del pianeta, in alcuni paesi è considerato persino un momento sacro.

L’educazione attraverso il divertimento
In Mangiando s’impara si evidenzia anche quanto l’attività di cucinare stimoli i bambini ad una corretta educazione alimentare – perché conoscere gli alimenti fin da piccoli aiuta ad associare ad essi le diverse proprietà nutrizionali e ad assumere in futuro le corrette quantità di cibo –, oltre ad abituarli a pensare al momento della colazione, del pranzo, della cena, o degli spuntini come a momenti importanti tanto quanto il lavoro o lo studio. L’idea portata avanti nel libro è che cucinare con i bambini, anzi far cucinare i bambini, anche quelli più piccoli, che solitamente proteggiamo da pentole e fornelli, è invece fortemente educativo, un gioco in grado di stimolare lo sviluppo psico-fisico del bambino, la sua autonomia e la sua crescita. Giovanna Polattini ha scritto un libro utilissimo a tutti coloro che si occupano di bambini, e per tutti quei genitori che non sanno cosa e come far mangiare i loro piccoli c’è un capitolo in appendice dedicato alle attività che si posso intraprendere in famiglia per coinvolgere i bambini nella preparazione del cibo. Un vero e proprio ricettario che i più piccoli possono realizzare con la supervisione e la collaborazione degli adulti.

In rete:
Mangiando s’impara

 

Marina Zenobio

- -



Advertising