prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Cosa vedere a gennaio tutti gli appuntamenti da non perdere

gennaio 8, 2013 9:30 am

Gennaio è il mese più lungo, freddo e buio. Rallegriamolo con un pomeriggio a un museo o a una mostra dedicata ai bambini per imparare divertendosi. Per voi qualche consiglio su cosa fare nelle principali città d’Italia.

Le feste natalizie sono già un ricordo e hanno lasciato dietro di sé un po’ di malinconia e la voglia di divertirsi ancora. Ma fuori è ancora buio, fa freddo e non è ancora possibile restare per tanto tempo fuori casa. Impariamo a sfruttare in modo divertente i lunghi pomeriggi bui dell’inverno andando a vedere un museo per bambini, oppure una bella mostra. In  cartellone tanti appuntamenti per tutte le età è sufficiente informarsi un po’. Si seguito alcune informazioni:

Appuntamenti a Roma
Iniziamo con Roma, la nostra capitale è facilmente raggiungibile da qualsiasi parte dell’Italia in treno ed anche economicamente un fine settimana non è così dispendioso. Per i bambini, al Forum-Palazzo delle Esposizioni fino al 20 gennaio 2013  è possibile vedere la mostra – laboratorio: “Viaggio con figure nelle fiabe italiane di Italo Calvino“: 18 illustratori internazionali interpretano l’Italia illustrata da Calvino. La domenica e i festivi, dalle 11,00 alle 13,00 i bambini dai 3 ai 6 anni possono intervenire, accompagnati dai genitori, alla visita-laboratorio “Attenti a zio lupo”. Per informazioni e prenotazioni: tel. +39 06 39967500, www.palazzoesposizioni.it . Sempre al Palazzo delle Esposizioni, fino al 24 marzo 2013 sarà possibile compiere un suggestivo viaggio: “Sulla Via della Seta. Antichi sentieri tra Oriente e Occidente“: un itinerario da Oriente a Occidente sulla scia degli antichi mercanti. Per i ragazzi dai 7 agli 11 anni  sempre la domenica dalle 11,00 alle 13,00  va in scena: “Trame d’Oriente”, un’installazione di fili intrecciati per connettere le storie millenarie di mercanti, pellegrini, ambasciatori e di quanti si sono incamminati… sulla via della seta, mentre per i bambini dai 3 ai 6 anni il sabato  dalle ore 16,00 alle 18,00 c’è l’installazione :“Per filo e per segno”, per tessere insieme tante storie colorate. Per informazioni e prenotazioni: tel. 06 39967500, www.palazzoesposizioni.it.  Sempre a Roma, al Teatro Eliseo, fino al 17 marzo i bambini possono partecipare al laboratorio a numero chiuso <b>Con la carta e la fantasia scopri la magia!</b>, ogni domenica dalle 13.30 alle 16.30 – costo 20 euro, telefono 06-48930736, info@teatroeliseo.it – www.teatroeliseo.it.  Un appuntamento imperdibile, anche per imparare a realizzare le maschere in vista del Carnevale, infatti, nel corso delle tre ore di laboratorio i bambini realizzeranno un oggetto legato allo spettacolo che potranno portare a casa con loro. I piccoli potranno anche assistere, se lo desiderano, allo spettacolo in programma per il pomeriggio, lo spettacolo non è comunque vincolato alla partecipazione al laboratorio. I corsi verranno attivati al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

Eventi per tutti i gusti a Milano
Una giornata diversa dal solito, per permettere ai bambini di “pasticciare” con gli ingredienti e, in più, imparare l’inglese? Presso Kids&us  – Via Cola di Rienzo 5, Milano – continua il laboratorio <b> Little Chefs</b>, dedicato ai bambini a partire da 3 anni, qui impareranno a cucinare ricette sane e divertenti  provenienti  dalla cultura anglosassone. E tutto rigorosamente in inglese! L’obiettivo del laboratorio è fare dell’apprendimento della lingua un’attività efficace e divertente, ma senza mai dimenticare le necessità dei nostri bambini. I prossimi appuntamenti saranno sabato 12 gennaio alle  ore 11,00 con il tema Banana sushi e il sabato successivo, il 19 stesso orario, con i California Wraps. Il costo è di 25€ per sessione – bambino + adulto. I bambini fino a 6 anni di età dovranno essere accompagnati da un adulto. E’ gradita la prenotazione. Quanti bambini di Milano possono dire di conoscere il Duomo, simbolo della loro città? Non molti, visto che il tema del “Duomo” può anche risultare complesso. In occasione dell’uscita del libro “Raccontami il Duomo” la sezione didattica organizza per i bambini una serie di laboratori dedicati. Letture animate e tante attività divertenti per imparare insieme al drago Gigivì la grande storia del Duomo di Milano. Sabato 19 gennaio alle 14.30 c’è il laboratorio didattico <b>In Duomo con Gigivì: Storia di mezzogiorno</b>, rivolto ai bambini dai 6 ai 10 anni, della durata di circa 90 minuti. Quanti tipi di cielo ci sono? Proviamo a guardarli tutti e capire le differenze. Dal sole simbolo del duca di Milano a quello che possiamo osservare sul pavimento grazie alla meridiana, attraversando paesaggi di stelle e lune. Il 26 gennaio, sempre alle 14.30, per i bambini c’è la visita guidata <b>Il Duomo, la storia e l’arte</b>, percorso alla scoperta della storia del Duomo, dalle origine del Gran Cantiere ai grandi restauri di oggi. La tecnica e l’arte, particolarità e unicità della Fabbrica del Duomo portati a misura di bambino. Per info: didattica@duomomilano.it, tel. 0272022656, www.duomomilano.it   Al MUBA, il Museo dei Bambini  – per info www.muba.it  fino al 28 febbraio 2013 i bambini possono visitare la mostra <b>Equilibrio</b>, un’occasione imperdibile per leggere il concetto di equilibrio da molti diversi punti di vista, dall’equilibrio del corpo a quello tra le stagioni, nell’alimentazione e nella nutrizione. Si tratta di una mostra gioco, in cui i bambini hanno la possibilità di interagire con le installazioni presenti nel massimo della libertà ed ovviamente  del divertimento. I bambini visiteranno diverse installazioni, come quella dell’Equilibrio delle stagioni, dove i bambini troveranno uno dei loro giochi preferiti, il labirinto basculante. La mostra ha luogo dal martedì al venerdì alle ore 17.00. Il sabato e la domenica i percorsi di visita sono disponibili alle ore 10.30, alle 12.00, alle 14.30 alle 16.0 e alle 17.30. Il costo per l’ingresso alla mostra è di 8,00 € per ogni bambino mentre per gli adulti accompagnatori è di 6,00 €.

Scienza e gioco a Napoli
Scienza e divertimento vanno sottobraccio  soprattutto a Napoli.  Questo è vero se si trascorre un pomeriggio allo <b>Science Centre – Città della Scienza di Napoli</b> www.idis.cittadellascienza.it. A disposizione dei più piccoli c’è un’intera sezione interamente dedicata al pubblico da0 a 10 anni, con installazioni interattive tipo il Bit, accoglie i bambini e spiega in modo divertente il percorso, pensato per stimolare i 5 sensi, tra tanti exhibit tutti da scoprire e toccare. La “Matassa olfattiva”, per esempio, è una semisfera acrilica con tubi esterni, invita i bimbi a riconoscere i diversi odori; la “Parete tattile” ha tante cavità dove infilare le mani per scoprire quali oggetti siano nascosti e la “Scatola sonora” è un’installazione sonora che emette suoni eterogenei e suggestivi, i piccoli devono individuare e poi tradurre in disegni. Per i piccolissimi, da 0-3 anni, è presente una zona attrezzata per giocare e muoversi liberamente tra cui uno scivolo che finisce in una sorta di piscina piena zeppa di palline: attività questa universalmente molto gettonata tra i bimbi. Sempre presente un grande exhibit interattivo: “La casa in costruzione”, ovvero un cantiere “a misura di bambino”; con mantelline, caschetti, carriole, gru e secchi i bambini si divertono a costruire i muri e il tetto di una grande casa, nel rispetto delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

Sahalima Giovannini

- -


ARTICOLI CORRELATI