prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Una visita alla mostra per apprendere l’educazione alimentare

dicembre 5, 2011 12:16 pm

Al Museo delle Scienze e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci “ di Milano fino al tutto il 24 giugno 2012, potrà essere visitata la mostra interattiva: Buon appetito. Come apprendere con tutti i sensi una sana alimentazione. Affrontare tematiche connesse al consumo del cibo, allo stile di vita, alla produzione degli alimenti e della convivialità,…

Una visita alla mostra per apprendere l’educazione alimentare

Al Museo delle Scienze e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci “ di Milano fino al tutto il 24 giugno 2012, potrà essere visitata la mostra interattiva: Buon appetito. Come apprendere con tutti i sensi una sana alimentazione.

Affrontare tematiche connesse al consumo del cibo, allo stile di vita, alla produzione degli alimenti e della convivialità, così come nelle forme etiche e culturali. Con questo obiettivo il Museo delle Scienze e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, a Milano (via San Vittore 21), ha organizzato la mostra interattiva per famiglie e bambini dai 9 anni in poi Buon appetito. L’alimentazione in tutti i sensi. E lo farà attraverso laboratori, proiezioni di film, quiz multimediali, esibizioni, approfondimenti e dossier informativi. Mangiare è un’azione quotidiana sovrapposta alle tematiche sociali, economiche, etiche, sanitarie, culturali e scientifiche. La mostra – che sbarca a Milano dopo il grande successo di Parigi ed Helsinki, dove ha registrato circa 300.000 visitatori – invita a scoprire tale pluralità di aspetti. Un primo step, verrà sviluppato fino a raggiungere la completezza con l’evento Expo 2015 sul tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Considerando che quasi la metà degli italiani è in sovrappeso e che molti hanno problemi di obesità, con molta probabilità alla base di questo problema c’è la scarsa conoscenza del valore alimentare dei singoli alimenti. La mancanza di educazione alimentare si pone quindi come momento di conoscenza da privilegiare. È indubbio quindi il ruolo educativo di un evento che faciliti la conoscenza del cibo consumato e che sia finalizzato anche alla maggiore diffusione di abitudini alimentari sane.

I 5 macrotemi dell’alimentazione
Progettata in collaborazione con l’Universcience di Parigi, Heureka in Finlandia e Technopolis in Belgio, questa mostra coinvolge il pubblico attivamente nell’esplorazione di 5 macrotemi: l’equilibrio alimentare, perché mangiare, l’analisi degli alimenti, le percezioni culturali, il cittadino-consumatore. Gli argomenti sono così suddivisi:

Chi mangia sano va lontano
Informa su quali sono i fattori che contribuiscono allo sviluppo di uno stile alimentare equilibrato, l’apporto nutritivo, il dispendio energetico, gli stili di vita e la convivialità. E prova a rispondere alla domanda se è possibile mangiare bene e con gusto senza privarsi di niente.

Perché Mangi?
In questa area si viaggia all’interno del corpo umano per capire come avviene la digestione, per scoprire quali sono le ragioni che spingono a mangiare e quali sono i pericoli che possono derivare da comportamenti e abitudini alimentari eccessive.

Inchiesta sugli Alimenti
Una panoramica sulle famiglie di alimenti, sui principi nutritivi e le loro composizione, la filiera produttiva dalle origini di un alimento al prodotto finito: quali fattori intervengono nella percezione del cibo e nella scelta di un prodotto.

Il gusto degli altri
Viene privilegiata la conoscenza dei diversi cibi nel mondo per capire come cambia la percezione delle distinte cucine e gastronomie, partendo da alcune domande: ognuno ha i propri gusti e descrive in modo differente le sensazioni legate al consumo? Quale impatto sociale del cibo emerge dalle rappresentazioni artistiche e cinematografiche?

Un appetito consapevole
In questo ambito della mostra si scopre come si può diventare consumatori più attenti, imparando a riconoscere i condizionamenti e le influenze esterne; per poi scoprire quali conseguenze ecologiche può avere il consumo di cibo, quanto si spreca e che cosa si sa della crisi alimentare.

Per finire, la mostra è corredata con 30 isole tematiche ad exhibit interattivi. Per esempio, è stato allestito uno spazio-cucina dentro cui interagire per avere informazioni circa l’utilizzo ottimale dei cibi, le proprietà nutrizionali degli alimenti … come il panino che si “spreme” separando i vari componenti. Sarà possibile visitare la mostra fino al 24 giugno del 2012, aperta dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 17; il sabato e i festivi dalle 9.30 alle 18,30. Si ricorda che negli spazi della mostra si possono trovare postazioni per disabili e percorsi per non vedenti. Ulteriori informazioni sul sito del museo.
Per info:
www.museoscienza.org/attivita/mostre/buon-appetito/

Marina Zenobio

- -


ARTICOLI CORRELATI