prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il Museo dei Bambini a Palermo

luglio 26, 2011 12:35 pm

Anche la Sicilia ha il suo museo dei bambini, il BIMPA, una struttura permanente dedicata a bambini e ragazzi. Una serie di laboratori per stimolare creatività ed immaginazione. Dal 26 giugno scorso anche la città di Palermo ha il suo Museo dei bambini, il BIMPA. La sua struttura permanente, situata in via Alloro 95, è…

Il Museo dei Bambini a Palermo

Anche la Sicilia ha il suo museo dei bambini, il BIMPA, una struttura permanente dedicata a bambini e ragazzi. Una serie di laboratori per stimolare creatività ed immaginazione.

Dal 26 giugno scorso anche la città di Palermo ha il suo Museo dei bambini, il BIMPA. La sua struttura permanente, situata in via Alloro 95, è dedicata a bambini e ragazzi dai 4 agli 11 anni di età, ed è aperta anche a gruppi, famiglie e scuole. La missione principale di BIMPA è quella di avvicinare il mondo dell’infanzia all’arte e alla cultura artistica attraverso l’esperienza vissuta nello spazio museale, stimolando l’immaginazione, la sensibilità e il pensiero progettuale dei bambini. Segue il modello culturale dei “Children’s Museum” americani, pur mantenendo uno sguardo particolare alla tradizione italiana che vede Bruno Munari uno dei pionieri del metodo del laboratorio creativo che promuove l’educazione attraverso il gioco e l’interazione soprattutto tattile con gli oggetti. La struttura dispone anche di personale qualificato per la conduzione di bambini diversamente abili, tra cui un esperto LIS (Lingua Italiana del Segni), che propone attività di comunicazione visiva e gestuale.

Un museo nato in un edificio storico
La nascita del BIMPA è stata fortemente voluta dal Comune di Palermo e dalla Regione Siciliana che credono nelle finalità didattico-culturali dell’iniziativa, nonché nella sua opera di riqualificazione del centro storico. Lo spazio museale nasce infatti come progetto di ripristino architettonico di un edificio in disuso: un’ex falegnameria ubicata nel cuore del quartiere arabo della Kalsa, in via Alloro 95. La sua gestione è stata affidata all’Associazione no profit Children’s Museum di Palermo, a maggioranza femminile, che dal 2006 persegue l’obiettivo di creare anche nel capoluogo siciliano il primo centro culturale dedicato all’infanzia, una realtà innovativa e in continua crescita in tante capitali italiane ed europee.

Educare e progettare
Promuovendo la creatività e il pensiero progettuale dei bambini attraverso il gioco e l’esperienza diretta, BIMPA svolge un’attività non formale sul modello dei Children’s Museums. Per aiutare i bambini a guardare la realtà con tutto il corpo e acquisire una mente elastica e non ripetitiva, la metodologia adottata segue un approccio plurisensoriale in cui, tutte le attività programmate, sono tesi a favorire nei bambini un atteggiamento aperto e cooperativo nel rispetto delle regole e del confronto con l’altro. Consapevole dell’importanza che fin dall’infanzia riveste la stimolazione di uno stile di vita consapevole e sostenibile, tutti i laboratori di BIMPA privilegiano l’uso di materiali ecologici, di riciclo e riuso; nel corso delle attività è previsto il servizio di merenda biologica con la somministrazione di bevande e cibi rigorosamente provenienti da agricoltura biologica di produzione locale o, come si dice adesso, a Km zero.

Arte, scienze e tecnologie
Per stimolare l’immaginazione, la sensibilità e il pensiero progettuale dei piccoli, BIMPA ha ideato laboratori didattici per educare all’arte attraverso ogni linguaggio espressivo. Ma è anche un’officina creativa dove i bambini possono sperimentare, osservare e interagire con gli oggetti e le esperienze proposte anche su temi di scienza e tecnologia a carattere sperimentale per esplorare sul campo il mondo che ci circonda e rispondere giocando ai tanti perché dei bambini. Ma questi sono solo alcuni esempi di una ricca programmazione che potrete scaricare dal sito web del museo.
www.bimpa.it

 

Marina Zenobio

- -


ARTICOLI CORRELATI