prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Peli pubici o ceretta integrale?

agosto 3, 2015 12:23 pm

Se la natura ha messo i peli pubici in quel posto, una ragione c’è: proteggono dalle infezioni della pelle e dalle malattie sessualmente trasmissibili

La depilazione integrale è ormai diventata una moda seguitissima a tutte le età, soprattutto tra gli adolescenti e in entrambi i sessi. A non essere d’accordo sul dilagare di questa pratica sono i dermatologi, vediamo allora il perché di questa presa di posizione.

Tornando indietro alle nostre origini o meglio al tempo delle australopeticine per arrivare all’Homo sapiens, il corpo era quasi completamente ricoperto di peli, nel corso dei millenni l’uomo, in accordo con la natura,  ha modificato la distribuzione dei peli  lasciandoli solo in alcune parti del corpo.  Il DNA è modificato nel tempo anche dall’uso che ne è fatto del corpo, ad esempio un tempo i denti del giudizio erano necessari per strappare il cibo mangiato ora sempre più spesso quei denti restano inclusi e non erodono la gengiva per il mancato utilizzo dovuto sia all’uso dei coltelli per tagliare sia per il cibo sempre più raffinato. La stessa cosa vale per la distribuzione della peluria, con l’acquisizione dell’abbigliamento la peluria sul corpo ha iniziato a perdere l’utilità, però, guarda caso è rimasta solo in alcune parti specifiche: capelli in testa, peli pubici e ascellari.

I capelli proteggono la testa dalle ustioni provocate dal sole e mantengono la temperatura  di qualche grado più bassa o più alta secondo la stagione oltre che dai traumi.  Le ciglia e le sopracciglia proteggono possibili lesioni da inclusione negli occhi e il pube per tenere a bada le ferite, urti e infezioni genitali durante il sesso. A sostenere questa tesi è il dottor Ramón Grimalt dell’ Academia Española de Dermatología y Venereología – AEDV. Il dermatologo sostiene che con  la depilazione integrale sono aumentate le infezioni da  condilomi genitali  provocati dal Papillomavirus umano – HPV, ma anche dell’herpes, dei funghi e delle infezioni batteriche.  Aggiunge, che sono proprio le micro ferite generate dalla depilazione o dalla rasatura ad essere la porta di ingresso di eventuali germi patogeni.

A conferma di ciò, anche il British Medical Journal avverte che la moda del pube  depilato promuove infezioni della pelle tra cui il mollusco contagioso, una malattia che si trasmette sessualmente.  Ad aver raccolto questa indicazione medica una nota casa di moda newyorkese ha esposto modelli in vetrina con il pelo pubico in trasparenza.

In conclusione: il mantenimento dei peli pubici è il modo migliore per evitare  la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili.

peli pubici

Rosalba

- -

Lascia una risposta


Advertising