prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il successo scolastico passa anche attraverso le regole di comportamento

agosto 26, 2013 3:23 pm

I bambini hanno bisogno di regole! Rivediamole insieme e cerchiamo di applicarle un paio di settimane prima dell’inizio della scuola. Così facendo bambini e genitori saranno pronti per iniziare l’anno alla grande.

Le regole sono fondamentali per ben iniziare l’anno scolastico. Alcune di queste devono essere applicate senza fare sconti per tutto il percorso scolastico: quanto tempo dedicare al sonno, fare sempre una buona colazione stando seduti a tavola, camminare e salire le scale a piedi, stabilire il tempo per i compiti a casa ed il permesso per vedere TV o computer.

Il tempo per il recupero fisico
Non può esserci recupero e apprendimento senza un buon numero di ore trascorse a dormire: un bambino ha la necessità di dormire almeno nove ore e mezzo per notte. L’ideale è consumare la cena non più tardi delle 20,00 per andare a letto al massimo alle ore 21,00 se la sveglia è alle 6,30. Il tempo della colazione deve essere prioritario su tutto il resto. La colazione deve intendersi seduti a tavola per almeno mezz’ora ed assumere le calorie necessarie a far lavorare la mente. Tra i nutrienti non devono assolutamente mancare latte, cereali, frutta e del miele. Ai bambini al di sotto dei due anni il miele non deve essere proposto. Per lo spuntino di mezza mattina è sufficiente una frutta.

Il tempo per leggere e per fare i compiti
Se volete che il vostro bambino sia ben preparato, non delegate l’apprendimento solo tra le pareti della scuola. I bambini hanno bisogno del nostro aiuto per aprire la loro piccola mente al mondo. Stabiliamo un tempo per la lettura ad alta voce insieme. E’ sufficiente davvero uno spazio limitato: 15 minuti sono più che sufficienti per vivere insieme l’importante esperienza della lettura. I racconti o libri dobbiamo sceglierli insieme tra gli scaffali delle librerie o tra gli spazi on-line. Insegniamo ai nostri figli l’arte dello scegliere un libro tra i tanti proposti. I libri sono fondamentali per la sua crescita intellettuale e sociale ecco perchè il bambino ha bisogno del nostro aiuto per aprirsi al mondo delle idee. Il tempo per i compiti è altrettanto fondamentale, non deve essere un tempo relegato agli ultimi istanti della giornata. L’ideale è iniziare i compiti per casa dopo una mezz’ora dal rientro a casa, è ovvio che il lavoro deve essere portato avanti senza distrazioni varie: niente fratellini vicino, niente TV accesa e possibilmente senza far troppi rumori casalinghi.

Il tempo dello svago
E’ necessario anche questo: il tempo dello svago. Al termine dei compiti deve essere concesso uno spazio per vedere un po’ di televisione, ovviamente sono permessi cartoni animati aiutando i ragazzi nella scelta oppure delle serial sempre scelte di comune accordo. E’ uno spazio, quello dello svago, che deve sempre essere concesso dopo i compiti e mai prima, una sorta di premio ricreativo per aver portato avanti il lavoro con profitto e diligenza. Nell’ora della cena, rigorosamente con la televisione spenta, incoraggiamo i nostri figli ad esprimere la loro opinione, rendiamoli partecipi delle nostre chiacchierate e chiediamogli se hanno voglia di parlare di qualcosa che li interessi. Chieder loro di essere l’artefice delle discussioni serali è un modo per dimostrargli quanto apprezziamo le loro idee.

Dott.ssa Rosalba Trabalzini
Responsabile Scientifico di Guidagenitori.it

- -


ARTICOLI CORRELATI