prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

L’umanizzazione vince

agosto 16, 2000 12:00 pm

Al network “Gli ospedali di Andrea” il Primo premio del concorso “Regionando 2000” promosso dal Forum P.A Il progetto Andrea è partito dall’ospedale S. M. Goretti di Latina qualche anno fa, quasi in sordina. Il suo scopo: l’umanizzazione del ricovero pediatrico breve. La volontà di creare, all’interno del reparto di Pediatria, un ambiente il più…

Al network “Gli ospedali di Andrea” il Primo premio del concorso “Regionando 2000” promosso dal Forum P.A

Il progetto Andrea è partito dall’ospedale S. M. Goretti di Latina qualche anno fa, quasi in sordina. Il suo scopo: l’umanizzazione del ricovero pediatrico breve. La volontà di creare, all’interno del reparto di Pediatria, un ambiente il più vicino possibile a quello familiare, per ridurre ai piccoli ospiti il trauma psicologico del ricovero. Determinante è stata fin dall’inizio la collaborazione con l’A.Ge. (l’Associazione Genitori Italiani), che ha svolto e svolge tuttora una insostituibile attività di supporto agli operatori del reparto ed ai genitori dei piccoli ospiti dell’ospedale.
Con il passare del tempo il progetto si è allargato, le “idee” si sono consolidate, creando una serie di “alleanze” con altri ospedali italiani. Ed è nato , per iniziativa dell’A.Ge. , il network “Gli ospedali di Andrea”, al quale hanno aderito altri ospedali, formando una fitta “rete” di collaborazione. Ed è proprio il network che ha regalato ad “Andrea” un altro inaspettato premio. “Gli ospedali di Andrea” ha infatti partecipato al Concorso “Regionando 2000″, organizzato nell’ambito del Forum P.A. 2000 (la rassegna delle Aziende, Imprese, Aziende Sanitarie, etc. che ogni anno si svolge presso la Fiera di Roma) aggiudicandosi il primo premio assoluto. Un importante traguardo, considerato che al concorso hanno partecipato tutte le regioni d’Italia e sono stati presentati oltre 200 progetti. Il network “Gli ospedali di Andrea” è risultato anche nella rosa dei vincitori al concorso “100 Progetti al Servizio del Cittadino” premiati dal ministro per la Funzione Pubblica Franco Bassanini durante il convegno di chiusura del Forum. Sono ormai tre anni che le Amministrazioni regionali, le Province autonome e la Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri premiano le eccellenze , dal punto di vista della qualità dei servizi al cittadino, presenti in Italia. Quest’anno il tema del concorso “Regionando 2000″ era: “Qualità ed
Equità per il Diritto alla Salute” ed è con grande gioia che lo scorso 8 maggio è stata ritirata la Targa del Presidente della Repubblica quale riconoscimento per il vincitore assoluto del concorso. “L’idea di umanizzare i reparti pediatrici italiani – ha affermato il dr. Alberto Raponi coordinatore nazionale del network – “è così importante e preminente su tutti gli altri aspetti dell’assistenza sanitaria”. Si tratta di un argomento sul quale tutti si sono trovati d’accordo : i privati ( il I° premio “Golden Helix ” Italia ’98 e il 2° premio ” Golden Helix ” Europa ’99 è stato dato ad Andrea da dall’H.P, azienda leader mondiale), le Associazioni di volontariato ( il secondo premio europeo Alquin Award è stato dato dall’E.P.A , che è la federazione di tutte le associazioni dei Genitori presenti in Europa), fino ad arrivare alle pubbliche Amministrazioni organizzatrici di REGIONANDO. L’umanizzazione è un argomento che va affrontato a tutti i livelli. L’esperienza però, suggerisce che, per l’attuazione del progetto, occorrono almeno tre condizioni che sono tanto semplici quanto “rivoluzionarie”:

20. tutti i “protagonisti” del processo assistenziale debbono parlarsi e mettersi in relazione positiva tra di loro per migliorare il clima;
20. il bambino e i suoi genitori debbono necessariamente essere considerati al centro del processo di assistenza;
21. tutti coloro ( Enti e Persone ) che intendono migliorare le condizione dell’Infanzia nel nostro Paese debbono realizzare un vero e proprio Patto di solidarietà, che consideri i genitori partner fondamentali per quanto riguarda gli aspetti legati all’umanizzazione.

E’ necessario dunque rivedere le cose e rimettere in discussione l’organizzazione tradizionale che considera ancora preminenti le esigenze di chi lavora nelle strutture, piuttosto di chi ne usufruisce in quel momento. L’ottica di una maggiore civiltà dell’accoglienza ed una sempre crescente cittadinanza attiva in ambito sanitario, impone alla gente un ruolo importante nella valutazione della qualità . Al Progetto Andrea si deve riconoscere il ruolo di “apripista” nell’ambito dell’umanizzazione all’interno delle strutture sanitarie e le sollecitazioni createsi stanno comunque determinando effetti “benefici” sia negli ospedali che hanno aderito al Network, sia nelle altre strutture.

Il Network è costituito da Enti ed Ospedali che hanno accettato il progetto Andrea

I soggetti che hanno partecipato al Progetto e/o che l’hanno cofinanziato:
Azienda U.S.L: Latina; Azienda U.S.L. Foggia/2; Azienda U.S.L. Pescara; Azienda U.S.L. “Centro Molise”; Azienda U.S.L. Legnago; Azienda Ospedaliera “Bianchi Melacrino Morelli” Reggio Calabria; A.Ge. Associazione Italiana Genitori; Provveditorati agli studi; EISS (Ente Italiano Studi Sociali); IRSEF (Istituto Ricerche Studi Educazione Famiglie).

I responsabili del network sono:

Dr Alberto Raponi Consigliere Nazionale A.Ge, Coordinatore Nazionale, Responsabile Qualità/Comunicazione AUSL Latina. Tel.: 0773/623191 Fax: 0773/655009 e-mail: arapon@free.panservice.it

Dr Lino Claudio Pantano Consigliere IRSEF , Responsabile scientifico, Primario Pediatra Ospedale di Latina. Tel/Fax:0773/655890.

I Referenti dei singoli ospedali aderenti sono:

per l’ospedale di Latina: Dr Lino Claudio Pantano (0773/655890);
per l’ospedale di Pescara: Dr Gianfranco Visci (085/4251);
per l’ospedale di Campobasso: Dr Antonio Vendemmiati (0874/409361);
per l’ospedale di Reggio Calabria: Prof. Antonio Tedeschi (0965/397254)
per l’ospedale di Cerignola: Dr Antonio Longo (0335/6693795)
per l’ospedale di Legnago: Dr Atos Miozzo (0442/632201).

 

Paola Bellei

- -


ARTICOLI CORRELATI