prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

La prima colazione, energia pura

agosto 29, 2011 3:35 am

Impensabile partire per un viaggio senza il carburante necessario, la prima colazione per analogia è per tutti ma soprattutto per i bambini pura energia per apprendere. I nutrizionisti sono tutti concordi nel sostenere che la prima colazione deve essere il pasto principale della giornata, questa è una certezza per gli adulti ma lo è ancora…

Impensabile partire per un viaggio senza il carburante necessario, la prima colazione per analogia è per tutti ma soprattutto per i bambini pura energia per apprendere.

I nutrizionisti sono tutti concordi nel sostenere che la prima colazione deve essere il pasto principale della giornata, questa è una certezza per gli adulti ma lo è ancora di più per i bambini, loro hanno bisogno di una quota energetica maggiore da utilizzare per l’apprendimento. Un bambino che non incamera abbastanza nutrienti con la prima colazione avrà meno vitalità ed energie per affrontare lo sforzo fisico e intellettuale della sua lunga giornata, soprattutto con il ritorno a scuola. Sono molti gli studi che hanno dimostrato l’importanza e l’insostituibilità della prima colazione nei bambini, la colazione ideale consente loro di apprendere con maggiore rapidità oltre che di prestare attenzione e comunicare in forma appropriata con quanti entrano in contatto. Un bambino che va a scuola senza aver fatto una corretta colazione avrà difficoltà di concentrazione e di memorizzazione, potrà sentirsi stanco, apatico e nervoso perché tutte le sue funzioni celebrali hanno la necessità di avere a disposizione una buona scorta di energia che può essere incamerata solo con la prima colazione.

La colazione ideale
Per gli esperti di nutrizione infantile la colazione ideale deve essere un’equilibrata combinazione di importanti alimenti tra cui:

  • latte, yogurt o formaggi (stracchino, parmigiano): le ossa dei bambini e degli adolescenti sono in continuo sviluppo ed hanno quindi bisogno ogni giorno di un’adeguata quantità di minerali, soprattutto di calcio, il principale alimento per le ossa;
  • frutta fresca, frullata o in succo: per il loro alto contenuto di vitamine, zuccheri e sali minerali sono indispensabili per la crescita dei piccoli. Non dimentichiamo che la frutta è il primo alimento ad essere introdotto nello svezzamento dei lattanti;
  • marmellata: per arricchire e addolcire e rendere energetica la colazione. Ce ne sono di tante varietà che è impossibile non trovarne una che piaccia al nostro bambino;
  • cereali, pane, biscotti secchi o fette biscottate: energia da carboidrati, a questa fonte energetica va ad aggiungersi il favore delle fibre che favoriscono il regolare funzionamento intestinale;
  • prosciutto cotto o crudo purché magro, per il loro contenuto di proteine che favoriscono la costruzione di tessuti e cellule.

L’importanza della prima colazione
Una colazione non adeguata in quantità o in qualità equivale ad una carenza energetica che può predisporre alla mancanza di concentrazione e di malumore generalizzato. Il disagio è da far risalire al mancato apporto di zuccheri, nostro principale combustibile energetico. Non dimentichiamoci che quando ci si sveglia, al mattino, l’organismo, anche se a riposo e quindi a risparmio energetico, ha accumulato un digiuno di circa nove o dieci ore, ovvero dall’ultimo pasto della sera precedente. La mancanza di zucchero spinge il nostro corpo a bruciare altre riserve energetiche causando molteplici alterazioni nel normale funzionamento dell’organismo. In età scolare l’insufficiente apporto energetico condiziona l’apprendimento, la memoria e la creatività. Le osservazioni dei nutrizionisti, hanno accertato che saltare la colazione o farla in modo inappropriato, può condizionare lo stato fisico, psichico e nutrizionale dei piccoli.

La colazione per previene l’obesità
Una regolare e sana prima colazione risulta essere anche il miglior antidoto contro l’obesità infantile e questo perché il cervello, per lavorare bene, ha bisogno di zuccheri. È dimostrato infatti che l’incidenza di obesità è superiore tra coloro che non fanno colazione o che la fanno in modo non appropriato, perché arrivare con troppa fame all’ora di pranzo fa sì che si mangi velocemente e più del necessario. Le calorie assunte con la colazione, inoltre, vengono consumate velocemente, perché al mattino il metabolismo è più attivo e tende a scemare nel corso della giornata. Insomma, una distribuzione dei pasti non corretta, secondo il parere dei nutrizionisti, aumenta la probabilità che il corpo assimili grassi invece che bruciarli con conseguente rischio di sovrappeso o obesità.

Colazione in famiglia
I ritmi della vita moderna sono sempre più veloci per gli adulti ma per i bambini, la velocità deve essere un concetto da tenere in disparte. E’ importante che la colazione diventi il momento più importante della giornata, il tempo in cui la famiglia si riunisce per nutrirsi si, di cibo ma anche di amore reciproco. I figli debbono acquisire l’idea che la colazione è un momento importante per la famiglia, da godere assieme ai propri cari, tanto da meritare di rubare una mezz’ora al sonno ed alzarsi prima. Per risparmiare tempo al mattino, si può preparare tutto il necessario per la prima colazione la sera prima. Gli alimenti che devono essere conservati al fresco, potrebbero essere tenuti in un contenitore riservato esclusivamente agli alimenti per la colazione; la frutta, per esempio, può essere lasciata pronta da sbucciare già lavata. La preparazione serale potrebbe prendere dieci minuti in più a tutto vantaggio di abbreviare i preparativi il mattino e fare così colazione in famiglia con maggior tranquillità.

Leggi anche
Facciamo insieme colazione e merenda
L’importanza della prima colazione
L’obesita si combatte anche a scuola

 

Marina Zenobio

- -


ARTICOLI CORRELATI