prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Matrimonio e… bugie

febbraio 18, 2002 12:00 pm

Dalle spese folli agli insuccessi sul lavoro, dagli amori passati ai guai dei figli: ecco le omissioni coniugali I risultati della ricerca parlano chiaro: tra moglie e marito la verità scarseggia. E se non sono proprio bugie, sono almeno omissioni. Il 36% delle donne e il 42% degli uomini, che componevano il campione di mille…

Dalle spese folli agli insuccessi sul lavoro, dagli amori passati ai guai dei figli: ecco le omissioni coniugali

I risultati della ricerca parlano chiaro: tra moglie e marito la verità scarseggia. E se non sono proprio bugie, sono almeno omissioni. Il 36% delle donne e il 42% degli uomini, che componevano il campione di mille coppie intervistato dalla Ipsos-Npd, ha dichiarato di “avere tenuto nascosto qualcosa al coniuge”. Il sondaggio rivela che le categorie più reticenti sono quelle con un livello di reddito più alto e i figli del baby-boom e che il “segreto” più frequentemente custodito è il prezzo di un acquisto fatto da uno dei due. Questo peccato di omissione viene commesso da quasi la metà (il 48%) di mariti e mogli. Il secondo segreto, per lo più delle mogli (18%), riguarda il comportamento o il profitto dei figli; per i mariti (20%), un insuccesso sul lavoro. Sorprende, però, che sia uomini (6%), sia donne (3%) tengano nascosto al coniuge un disturbo alimentare.

E il passato sentimentale? Alla domanda se il coniuge conosce tutto sugli amori trascorsi del partner, il 62% delle donne ha risposto di sì, ma solo il 52% degli uomini ha dichiarato di aver vuotato il sacco. Un altro 38% ha detto che la moglie conosce soltanto qualcosa, sia perché non ha insistito per conoscere tutto (22%), sia perché lui non è disposto a scoprirsi per intero (17%). Solo il 10% degli uomini e il 5% delle donne affermano che il loro partner non sa nulla della loro precedente vita sentimentale.

Anche i sogni e le aspirazioni sembrano non essere argomento di conversazione: uno su cinque degli intervistati ha detto di avere un sogno segreto ma di non condividerlo con il coniuge. Oltre la metà dei sognatori discreti, specialmente quelli sposati da meno di cinque anni, vorrebbero fare un viaggio con il coniuge ma non ne fanno parola. Tra i sognatori c’è chi vorrebbe vivere da un’altra parte (53%), chi vorrebbe viaggiare da solo (42%), cambiare lavoro (41%), vivere da solo per un po’ (21%), avere una relazione extraconiugale (14%) o, in mancanza di questa, procurarsi almeno un cane.
Infine, la domanda più indiscreta di tutte: “vi piacerebbe svegliarvi una mattina e scoprire di non essere più sposati?”. Il 16% (uomini e donne) degli intervistati ha risposto con un convinto “sì”.

 

Matteo De Matteis

- -



Advertising