prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Vaccini obbligatori, il neo Ministro Giulia Grillo cambierà la legge

giugno 4, 2018 10:00 am

Medico legale nella vita, dal primo giugno Ministro della Salute, l’on.le Giulia Grillo nella sua campagna elettorale assicurava: vaccini, non sono contraria però non ci deve essere l’obbligo

Prima di tutto voglio augurare buon lavoro alla collega da oggi nuovo Ministro della Salute. Di certo governare un ministero così importante e basilare per la salute fisica e mentale di una nazione non è cosa semplice: la salute deve essere garantita a tutti e nel più breve tempo possibile. Da sempre sono una promotrice della prevenzione, infatti la salute è un bene prezioso ed è nostro compito preservarla con qualsiasi mezzo messo a disposizione dalla ricerca. Bene quindi la prevenzione sul lavoro con tutte le normative che obbligano al loro rispetto, bene l’obbligo al rispetto al divieto del fumo in ambienti chiusi o dove stazionano bambini nelle vicinanze, bene l’obbligo di far viaggiare i bambini in auto sui seggiolini a norma, bene l’obbligo di far indossare il casco a chi viaggia sulle due ruote….. Da medico e da mamma trovo che sia stata una buona legge, come tutte le altre a prevenzione della salute, anche quella dell’obbligo di far vaccinare i bambini contro le malattie trasmissibili.

 

Vaccinazioni: la mia esperienza nella Regione Veneto nel 2006

Nel lontano 2006 la Regione Veneto, con l’allora assessore Tosi lanciò una campagna di comunicazione su tutti i media: TV, radio, stampa e internet, per promuovere la salute dei bambini della durata di due anni. Al centro della comunicazione il tema delle vaccinazioni – Campagna di Promozione della Salute nei Primi Anni di Vita Promozione Attiva e Vaccinazioni –  L’iniziativa vide la luce a dicembre 2006 con il patrocinio dell’Unicef, delle  aziende sanitarie della Regione  Veneto e alla partecipazione, tra gli altri, anche di GuidaGenitori.it a cui ho partecipato io in prima persona.  Tutti noi ci siamo spesi nell’illustrare quanto la prevenzione, attraverso la somministrazione dei vaccini sia importante, abbiamo quindi cercato, come squadra, di informare i genitori e tutti coloro che si occupano della crescita dei bambini, affinché si venisse a creare la consapevolezza delle buone pratiche per prevenire le malattie trasmissibili. La realtà ha però dato risultati discutibili: la persuasione e la conoscenza non sono stati sufficienti a far sì che si raggiungesse la copertura vaccinale di gregge, il livello che mette al riparo dalle malattie anche coloro che, a causa di malattie importanti, non possono ricevere il vaccino ma non posso neanche ammalarsi.

 

Il Ministro Grillo dichiarava guerra all’obbligo vaccinale

In campagna elettorale il Ministro Grillo su un suo blog si dichiarava contraria all’obbligo vaccinale imposto dalla legge 119 del 31 luglio 2017  Ecco le  sue parole – Fermeremo la legge, riteniamo i vaccini fondamentali nella prevenzione delle malattie infettive e il nostro obiettivo è garantire la massima copertura nel Paese. Come? La Lorenzin ha puntato sulla coercizione esponendosi al rischio pericolosissimo di ottenere l’effetto contrario -. Purtroppo, l’obbligo è stata una modalità necessaria, non per favorire le case farmaceutiche, come più volte ho sentito nelle voci di piazza, ma perché esperienze di sensibilizzazione ci sono state negli anni passati senza raggiungere l’obiettivo prefissato. La nostra redazione è molto attenta a questa tematica, per questo spesso scriviamo spesso sulle nostre pagine ed è attivo il mini sito Vaccinazioni, per continuare l’opera di sensibilizzazione oltre che accompagnare nella conoscenza delle malattie trasmissibili e dei rimedi vaccinali disponibili.

Cosa accadrà ora che la dott.ssa Giulia Grillo non diffonde più la sua voce dal blog ma direttamente dal suo dicastero?  Dobbiamo aspettarci che con un colpo di bacchetta magica tramuti il suo pensiero in fatti concreti annullando l’obbligo vaccinale?

 

Dott.ssa Rosalba Trabalzini

Resp. Scientifico Guidagenitori.it

- -


ARTICOLI CORRELATI