prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Thanksgiving e black Friday, le nuove usanze

novembre 22, 2017 9:59 am

Thanksgiving: la Festa del Ringraziamento e il venerdì seguente dedicato allo shopping. Le tipiche ricorrenze americane, fino ad ora poco note da noi ma che iniziano a piacere

In qualsiasi fiction o film americano capita di vedere la tipica scenetta della famiglia radunata attorno a una tavola imbandita con pannocchie arrostite, verdure e un enorme tacchino. È la rappresentazione del Giorno del Ringraziamento, o Thanksgiving Day come lo chiamano negli USA. Si tratta di una festa inizialmente religiosa, poi diventata laica, per celebrare la fine di un periodo molto difficile per i nuovi abitanti di quel mondo scoperto, allora, da poco più di cento anni.

 

Le origini del Thanksgiving Day

Bisogna partire dal 1620, quando la Mayflower salpò dalle coste inglesi portando il suo carico di uomini, donne e bambini di fede calvinista, che sfuggivano alle persecuzioni religiose nel proprio paese. Dopo una traversata difficile, durante la quale molti si ammalarono e morirono, la nave toccò le coste dell’America. Subito i nuovi arrivati, che furono in seguito chiamati Padri Pellegrini, si diedero da fare per piantare le sementi portate dalla madrepatria, ma ormai l’inverno era inoltrato. Le sementi non attecchirono bene in un terreno diverso da quello di provenienza, i raccolti furono magri e molti persero la vita per la debolezza e le malattie conseguenti alla fame e alla povertà, L’anno successivo la situazione stava per ripetersi, ma intervennero i nativi americani, spiegarono ai nuovi arrivati quali specie animali e vegetali avrebbero dovuto coltivare per sopravvivere: il tacchino e il mais, fino ad allora sconosciuti in Europa. Fu quindi grazie agli Indiani d’America che i Padri Pellegrini e i loro discendenti sopravvissero. Anni dopo, fu stabilito che il quarto giovedì di novembre fosse ricordato come il giorno in cui la nuova popolazione uscì dalla fame e dalla miseria, rendendo grazie a Dio. Da lì il nome della giornata del Ringraziamento.

 

Che cos’è il black friday

Il venerdì nero o black friday è il giorno che segue il Ringraziamento, che è appunto un giovedì. Questo giorno è vissuto tradizionalmente come il giorno che dà il via allo shopping natalizio: infatti, è un giorno durante il quale i negozi e i centri commerciali propongono ai clienti qualsiasi tipo di merce a prezzi molto vantaggiosi. Per questo le attività vengono letteralmente prese d’assalto. Da questo successo potrebbe derivare il nome di venerdì nero, che secondo alcuni era nero, cioè invivibile per il traffico automobilistico e umano che si viene a creare nel giorno dello shopping sfrenato. Secondo altri invece il nero è il colore in attivo delle vendite dei negozi, che finalmente non hanno più i conti in rosso grazie ai guadagni. Il black friday da qualche tempo sta prendendo piede anche nel nostro paese. Diverso è il caso del giorno del Ringraziamento, che resta una festa strettamente legata alla storia americana.

 

Sahalima Giovannini

- -


ARTICOLI CORRELATI