prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

“Cara” baby sitter

marzo 19, 2003 12:00 pm

Trovarne una alla quale affidare i figli è un’impresa titanica: Lilith vi racconta a cosa dovete prepararvi Questa settimana affronteremo un tema molto, ma molto caro: la baby sitter. La baby sitter, come tutte sappiamo, è un curioso fenomeno che dà assuefazione, come alcool, droga e tabacco, costa uguale, se non di più, sebbene –…

Trovarne una alla quale affidare i figli è un’impresa titanica: Lilith vi racconta a cosa dovete prepararvi

Questa settimana affronteremo un tema molto, ma molto caro: la baby sitter. La baby sitter, come tutte sappiamo, è un curioso fenomeno che dà assuefazione, come alcool, droga e tabacco, costa uguale, se non di più, sebbene – a differenza delle sostanze tossiche – non provoca nessun piacere. Ma è impossibile farne a meno.

La scelta della baby sitter porta via molto tempo: solitamente si parte da un consulto con le amiche. Nel caso vi dicessero “Io ne ho una bravissima” state pur certe che, nemmeno triplicando la cifra oraria, sarà libera e quindi ignorate la proposta. Non vi resta che mettere un annuncio sul giornale.
In un mese selezionerete le seguenti tipologie:

  • Adolescente che mastica gomma americana e non ha mai visto un bambino in vita sua, perché guarda solo la televisione. Ottima per una serata, se prima avrete avuto la cura di addormentare vostro figlio e narcotizzarlo fino al vostro rientro
  • Studentessa universitaria con fidanzato al seguito. Potete affidarle il compito di cucinare e mettere a dormire il bimbo, a patto riempiate bene la dispensa (il fidanzato, mentre lei studia, ha molto appetito)
  • Vecchia baby sitter di provata esperienza. Va benissimo se rinunciate all’idea di educare voi vostro figlio o al folle proposito di dirle cosa dovrebbe fare
  • Ragazza che odia i minori, ricambiata da essi con pari moneta, ma che ha bisogno di tirar su qualche euro. I pianti del pupo vi inseguiranno anche in strada e arriverete al vostro appuntamento stressate. Tanto vale rinunciarvi subito.
  • Baby sitter gentile, educata, abituata a stare coi bambini. Gioca con loro, li porta ai giardini, li nutre, li lava, li addormenta raccontando favole. Vostro figlio stravede per lei, da grande la vuole sposare. Non potrà, perché nell’arco di sei mesi la ragazza trova il grande amore, si sposa, resta incinta e, al limite, si rifarà viva con voi per sapere se avete una baby sitter da suggerirle.

    Ovviamente semplifichiamo. La casistica è molto vasta: io ad esempio ne avevo trovata una che non veniva, mandandomi però ogni volta all’ultimo minuto una sua amica diversa. Non è un caso singolare, visto che una delle caratteristiche principali delle baby sitter è che hanno più impegni del presidente degli Stati Uniti. Si consiglia pertanto le mamme di custodire gelosamente tutti i possibili numeri di telefono di baby sitter su piazza, ma di non passarli a nessuno. Lo dice anche il proverbio “Chi trova una baby sitter trova (e paga) un tesoro”.

     

    Lilith

    - -



  • Advertising