prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Raffreddore nessun farmaco ai bambini piccoli ma solo pulizia del naso

dicembre 4, 2014 9:30 am

Davanti alle difficoltà di respiro di un bambino raffreddato si è tentati di proporgli farmaci per farlo stare meglio, nulla di più errato. La FDA raccomanda di non usare rimedio medico, solo bevande calde e pulizia del naso.

Durante l’inverno, e quindi con il freddo, il raffreddore si presenta con una certa frequenza nei bambini: anche sette od otto volte. Il nasino chiuso, le secrezioni, la sensazione di testa pesante rendono difficile la respirazione del bambino che diventa ben presto stanco e nervoso, soprattutto perchè non riesce a dormire bene la notte. Ed ecco che molti genitori, con o senza il parere del pediatra, prendono l’iniziative di proporre al bambino un farmaco per farlo stare meglio, anche soltanto del paracetamolo o una piccole dose di ibuprofene pediatrico.

Mai antibiotici per il raffreddore
In realtà, la migliore terapia se il bambino ha il raffreddore, consiste nel non somministrare farmaci, soprattutto se ha meno di due anni. In questa fascia d’età anche il più semplice farmaco da banco potrebbe avere effetti collaterali. Il consiglio arriva dalla Food and Drug Administration – FDA, l’ente americano che regola l’uso di farmaci e cibi, i consigli ai genitori vengono dispensati attraverso il sito su come gestire quello che è uno dei principali mali di stagione. È sbagliato curare il raffreddore con antibiotici, scelti spesso per prevenire un’eventuale otite o bronchite, conseguenze in effetti frequenti nel raffreddore. Il raffreddore è un’infezione virale, dunque gli antibiotici non hanno alcun effetto, perché sono attivi solo contro i batteri. Anzi, possono uccidere batteri buoni e favorire il rafforzamento di quelli cattivi. Il raffreddore, caratterizzato da starnuti, naso chiuso, scolo liquido e arrossamento agli occhi, passa nel giro una settimana, massimo due, senza bisogno di alcun farmaco. Per i bambini sopra i due anni, alcuni farmaci da banco possono aiutare a migliorare alcuni sintomi, ma non rendono più veloce il decorso della malattia. La tosse è uno dei sintomi più comuni, e non sempre è un male perché aiuta il corpo ad espellere il muco dalle vie aeree e proteggere i polmoni. E’ quindi inutile ricorrere a sciroppi calmanti davanti agli accessi di tosse.

Il naso deve essere sempre pulito
Non tutti i raffreddori meritano una visita dal dottore. Senz’altro bisogna chiamare il pediatra ai primi segni di malessere se il piccolo ha 3 mesi e se compare la febbre in neonati con meno di 2 mesi. Si deve chiamare sempre il pediatra se la febbre supera i 38,8 nei bimbi di tutte le età, se la respirazione diventa difficoltosa, le labbra diventano blu, se il bambino non mangia o beve e ci sono segni di disidratazione, se ha dolore alle orecchie, se è troppo sonnolento, se la tosse dura da più tre settimane e se ci sono segni di peggioramento. Se però il bambino, nonostante il raffreddore, non mostra segni di malessere, il raffreddore è un disturbo che può essere affrontato in serenità. Il bambino va tenuto tranquillo, non troppo coperto, eventualmente può anche non andare al nido se si ha la possibilità di affidarlo alla nonna o alla tata: utile soprattutto ad evitare il contagio in classe. È importantissimo tenere il nasino ben pulito instillando più volte al giorno nelle narici qualche goccia di soluzione fisiologica in fiale o, meglio ancora, con le apposite soluzioni spray a base di acqua marina o termale: il delicato spruzzo non infastidisce il bambino, ma favorisce la rimozione del muco che, se ristagna nelle vie aeree, favorisce la proliferazione di batteri responsabili di otite e bronchite. Questo lavaggio dinamico è importantissimo e va fatto almeno due volte al giorno, anche nei neonati. Per alleviare il fastidio, via libera a latte caldo, brodi vegetali e tisane senza zucchero formulate appositamente per i bambini.

Giorgia Andretti

- -


ARTICOLI CORRELATI