prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Febbre, curiamola con l’omeopatia

ottobre 4, 2018 10:00 am

Autunno: stagione della febbre. Oltre agli antipiretici, è possibile ricorrere ai rimedi omeopatici. Il pediatra sarà il riferimento, qui vi elenchiamo i rimedi più indicati per il tipo di febbre

 

La febbre viene spesso considerata una malattia in sé, ma non è così: si tratta di un sintomo di qualche infezione presente all’interno dell’organismo ed è, oltretutto, il primo mezzo di difesa che ha il corpo ha per reagire all’infezione stessa. Di conseguenza, prima di abbassare a qualunque costo la febbre, è bene attendere che sia un po’ elevata, deve almeno superare i 38° e, soprattutto, siano presenti alcuni segnali di malessere, come mal di testa e nervosismo. È utile offrire molti liquidi da bere al bambino, perché la sudorazione e la diuresi aiutano l’organismo a liberarsi dell’infezione. Anche i rimedi omeopatici possono essere di aiuto, meglio se consigliati dall’omeopata oppure dal pediatra per sapere qual è il rimedio giusto per il caso di nostro figlio. I medicinali omeopatici possono anche essere assunti assieme ai farmaci classici perché non hanno controindicazioni. Ecco quali vanno bene per i vari tipi di febbre.

 

Aconitum 9 CH 5 granuli, ogni 2-3 ore se la febbre è elevata, comparsa improvvisamente, spesso dopo un colpo di freddo. Il bambino è soggetto a brividi, sete intensa e cerca grandi quantità d’acqua fredda, senza sudare, inoltre è agitato e preda dell’ansia.

 

Belladonna 9 CH 5 granuli, ogni 2-3 ore è indicata per la febbre che compare bruscamente, con sudorazione abbondante, pelle calda, volto arrossato. Inoltre il bambino ha la gola arrossata con tosse secca. Quando la febbre scende e il piccolo si sente meglio è molto nervoso.

 

Bryonia 9 CH 5 granuli, ogni 2 ore va bene se la febbre e i malesseri che l’accompagnano sono peggiorati dal minimo movimento. Gola secca e sete intensa per grandi quantità d’acqua. Spesso è presente una tosse secca e dolorosa. Talvolta si associano cefalea e dolori muscolari.

 

Ferrum phosphoricum 9 CH 5 granuli, ogni ora si assume per la febbre moderata con alternanza di pallore e arrossamento del volto, tendenza a perdere sangue dal naso, mal di testa e dolori articolari diffusi.

 

Gelsemium sempervirens 9 CH 5 granuli, ogni 2 ore viene prescritto quando il bambino ha mal di testa dovuta alla febbre e dolori muscolari, è soggetto a uno stato di debolezza e prostrazione estrema con tremori. Non ha sete, ma in compenso suda abbondantemente.

 

Rhus toxicodendron 9 CH 5 granuli, ogni 2 ore si assume per la febbre a insorgenza progressiva con brividi, che compare dopo l’esposizione al freddo-umido. Il bambino avverte dolori articolari alleviati da movimento e spesso compare un herpes labiale.

 

Sahalima Giovannini

- -


ARTICOLI CORRELATI