prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Colpo di calore, può arrivare all’improvviso

luglio 26, 2018 10:00 am

In estate, con il caldo, il rischio di essere vittime di un colpo di calore è frequente. Se colpiti il benessere dei soggetti più delicati è a rischio. Vediamo insieme come evitarlo

Un aumento anomalo della temperatura corporea dovuto alla prolungata esposizione alle alte temperature o alla permanenza in ambienti caldo-umidi e poco ventilati, che ostacolano l’evaporazione del sudore, sono le premesse per il colpo di calore. Si verifica quando l’organismo, per adattarsi alle temperature troppo calde e umide, aumenta la sudorazione e dilata i vasi sanguigni, per disperdere il calore in eccesso. Quando il caldo è eccessivo, questo meccanismo naturale è spinto all’esasperazione, ma se non si beve abbastanza il corpo non è più in grado di produrre sudore e la temperatura interna sale.

 

Cosa succede

I sintomi del colpo di calore sono l’aumento eccessivo della temperatura corporea, mal di testa, respiro affannoso, vertigini, confusione mentale e nausea. Spesso, la pressione arteriosa si abbassa e la persona può anche svenire. Le persone che corrono maggiormente il rischio di un colpo di calore sono gli anziani perché i loro meccanismi di termoregolazione sono meno efficienti di quelli dei più giovani. Anche i bambini piccoli corrono un rischio più elevato rispetto agli adulti. Se capita di assistere una persona che ha avuto un colpo di calore, è opportuno porla in posizione sdraiata, all’ombra oppure in un ambiente fresco, asciutto e ventilato. Indumenti troppo stretti, camicie o cinture vanno allentati per favorire la circolazione, mentre la pelle va rinfrescata con acqua fredda. È importante far bere molti liquidi, acqua e sale o spremute con aggiunta si sale, freschi, ma non ghiacciati, chiamando un medico se non riprende conoscenza.

 

L’importanza della prevenzione

L’ideale sarebbe non incorrere mai in un colpo di calore, quindi è essenziale mettere in atto semplici regole di prevenzione. Prima di tutto ci si deve assicurare un adeguato apporto idrico, regolare e costante bevendo acqua fresca, mai di frigo, con aggiunta di succo di limone o menta per renderla più gradevole. Non ci si deve far mancare tanta frutta fresca e verdura cruda, sono cibi ricchi di acqua, vitamine e minerali che mantengono un buon equilibrio idrico e la funzionalità nervosa. Per quanto riguarda gli indumenti, è bene evitare abiti in fibre sintetiche preferendo abiti in cotone e lino che lasciano traspirare meglio la pelle e non fanno aumentare la temperatura corporea. In testa è bene indossare un cappello in paglia o con visiera. Attenzione soprattutto ai bambini: bisogna evitare di esporli al sole e fargli praticare attività fisica o sportiva nelle ore più calde, bagnargli spesso la testa e rinfrescare tutto il corpo, senza dimenticare di aumentare l’apporto idrico per reintegrare i liquidi persi con la sudorazione, privilegiando un’alimentazione ricca di frutta e verdura.

 

Lina Rossi

- -


ARTICOLI CORRELATI