prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Capelli: crescita, caduta e quando fare il primo taglio

ottobre 31, 2017 10:00 am

Non c’è un tempo giusto per fare il primo taglio di capelli ai bambini, dipende se alla nascita era già ben dotato di capelli o meno. A qualunque età avvenga la prima volta, per loro è un piccolo trauma

Quando sarete pronti a far tagliare per la prima volta i capelli al vostro bambino, la prima cosa da non fare è dire: andiamo dal parrucchiere o dal barbiere a tagliare i capelli. Evitate, infatti di usare la parola tagliare, la sola parola può spaventare il bambino, per lui che non sa ancora ben attribuire il significato della parola, può restarne traumatizzato. Inoltre, i bambini non amano le sorprese, è bene quindi andare una prima volta dal parrucchiere senza far nulla, ma solo per prendere confidenza sia con il locale sia con il parrucchiere o barbiere.

 

Organizzare a dovere il primo taglio di capelli

Proviamo a metterci nei panni di un bambino di un anno mezzo, con il suo piccolo bagaglio di conoscenze. Entrare in un locale a lui non conosciuto, con persone mai viste prima, trovarsi seduto su uno sgabello alto, con il telo di plastica avvolto intorno al suo corpo e vedere uno sconosciuto con le forbici in mano sulla sua testa… è semplicemente spaventoso. Se farà difficoltà a restare seduto, potrebbe essere necessario tenerlo abbracciato per la durata del taglio. Se il bambino inizierà a piangere durante il taglio di capelli, con tono rassicurante cercate di distoglierlo parlano dei suoi giochi o di quello che a lui piace di più così da focalizzare la sua attenzione verso qualcosa per lui piacevole.  Ovviamente, conviene portare una paio dei suoi giochi preferiti.  E’ ovvio che il fai da te è ammesso, a patto che siate voi per primi sereni ed è bene non farlo quando si è soli, e usiate forbici adatte con punte arrotondate. Assolutamente da non dimenticare: fare la foto del primo taglio da aggiungere al suo album delle sue prime volte.

 

Capelli: crescita, caduta e consistenza

  • I capelli assumono la loro struttura definitiva solo dopo l’adolescenza, quando gli ormoni si sono stabilizzati, fino a quel periodo i capelli possono subire una serie di trasformazioni sia nel colore sia nella forma: liscia, mossa o riccia.  Alla nascita sono poveri di cheratina per questo sono sottilissimi, quasi una peluria. La cheratina inizia ad essere più presente verso i trenta mesi.
  • I capelli crescono circa un centimetro e mezzo al mese, la loro velocità di crescita è influenzata dalla velocità degli ormoni, in estate dove tutto è più accelerato crescono di più. Questa è anche la motivazione del perché quando si è in gravidanza i capelli crescono più velocemente e sembrano più sani e corposi. Per lo stesso identico motivo, in autunno si perdono più capelli, gli ormoni risentono del ciclo luce buio. Con l’aumento del buio rallenta la velocità del metabolismo basale e ormonale, il bulbo pilifero ne subisce uno stress tale da facilitare l’espulsione del capello dal bulbo e la conseguente caduta. Non è vera invece la credenza che più si tagliano i capelli più crescono. Il taglio dei capelli è utile solo a togliere le punte sfibrate.
  • Ogni giorno cadono circa cento capelli, questo numero è normale rapportato ai circa centomila capelli che ognuno di noi ha. Solo se la caduta dei capelli supera di molto quella standard è utile ricorrere all’intervento medico per capire cosa non sta funzionando bene nel nostro corpo. Alla caduta di un capello, uno nuovo prenderà il suo posto.

Non c’è un tempo stabilito per sapere ogni quanti giorni vadano lavati i capelli, dipende dalla fisiologia del cuoio capelluto: se è grasso ogni tre o quattro giorni, se è secco una volta la settimana, se si pratica attività sportiva e si suda molto anche a giorni alterni. Le creme idratanti per capelli vanno applicate solo sui capelli bagnati, gli oli che si usano su capelli asciutti non penetrano nel capello ma lo ricoprono solo appesantendoli. I capelli ricci andrebbero lasciati asciugare naturalmente oppure usare un phon con il diffusore a bassa potenza.

 

Dott.ssa Rosalba Trabalzini

responsabile scientifico GuidaGenitori.it

- -


ARTICOLI CORRELATI