prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Tutte le visite mediche prima del rientro a scuola

agosto 22, 2016 3:21 pm

Prima dell’inizio della scuola mettiamo in programma tutte le visite mediche per i bambini, per non perdere giorni di scuola dopo, dal pediatra al dentista, dall’oculista al medico sportivo.

Con la ripresa della scuola il tempo da dedicare ai controlli sanitari diventa stretto a meno che non si facciano perdere ai bambini giorni preziosi dedicati all’apprendimento. Al rientro in città è necessario fissare una serie di appuntamenti per la salute del nostro bambino. Alcuni sono fissi, altri possono essere decisi di volta in volta, in base alle necessità di un singolo bambino e ad eventuali disturbi che si possano presentare.

Per i più piccoli: il pediatra
Per i bambini piccoli, fino ai due – tre anni, lo specialista che non può mancare è il pediatra. Fino a questa età possono essere necessarie almeno tre visite all’anno, durante le quali lo specialista dell’infanzia compie una visita accurata con controllo di cuore, bronchi, gola, orecchie. Il medico pesa e misura la statura del bambino, controlla anche sommariamente i denti e spesso sottopone il bambino anche a una visita di controllo della vista. Inoltre, chiede alla mamma o all’adulto che ha accompagnato il piccolo notizie sul suo benessere, sullo stile alimentare e così via. Quando il bambino cresce un po’, due visite all’anno dal pediatra possono essere sufficienti ed una di queste andrebbe fissata proprio a fine agosto, per essere certi di averla nel giro di qualche settimana, in coincidenza con la ripresa di nido e scuola. Anche in questo caso si verifica un attento controllo sanitario e alimentare del bambino. È bene però fissare un appuntamento anche con il dentista e con l’oculista, anche se non sembrano esserci difetti a denti e vista. I problemi vanno prevenuti prima ancora che curati e questo può succedere solo se gli specialisti vedono i bambini una volta all’anno. Il mese di settembre è quello giusto per indossare gli occhiali correttivi, in modo che il bambino possa vedere bene alla lavagna.

Medico sportivo, ortopedico e altre specialità
Quando un bambino è più grande può essere necessario effettuare una visita medico sportiva: per praticare alcune attività sportive è necessario un controllo accurato dal medico competente, la visita dal medico sportivo è praticamente un obbligo. Gli indirizzi presso cui effettuare la prenotazione vengono forniti dal pediatra oppure dalla società sportiva stessa. Si telefona portando con sé l’impegnativa del pediatra e si fissa la visita, che comprende anche la prova da sforzo e l’elettrocardiogramma. Inoltre, anche se il bambino non ha problemi di crescita, quando arriva ai cinque – sei anni sarebbe bene che effettuasse anche una visita ortopedica, per controllare la colonna vertebrale, la conformazione della pianta dei piedi e la postura assunta giorno dopo giorno. Se poi è necessario, sarà opportuno prenotare l’allergologo o il dermatologo, il nutrizionista o l’otorino o qualsiasi altro specialista sia necessario nel caso in cui il bambino manifesti particolari disturbi. Anche in questo caso il punto di riferimento resta sempre il pediatra.

Giorgia Andretti

- -



Advertising