prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Mughetto o boccarola del lattante e dei bambini

maggio 20, 2016 3:00 pm

I bambini possono essere facilmente soggetti al mughetto, detto anche boccarola, un’infezione da fungo Candida Albicans localizzato nelle mucose della bocca.

Il bimbo è nervoso, fatica a nutrirsi, porta spesso le manine alla bocca: è il caso di dare un’occhiata all’interno del cavo orale del piccolo. Infatti nei primi mesi di vita i bimbi sono facilmente soggetti a un’affezione fungina chiamata mughetto a ricordare il fiore, proprio per la caratteristica comparsa di piccole macchie biancastre su lingua, mucosa interna delle guance e talvolta anche sul palato. Non è un disturbo serio ma fastidioso sì, perché il bambino avverte un po’ di dolore alla bocca e potrebbe avere problemi ad alimentarsi.

E’ responsabile la Candida
Il mughetto o boccarola è un’infezione delle mucose della bocca causata dalla Candida: questo fungo, infatti, tende ad insediarsi nelle mucose calde e umide, quindi trova nel cavo orale un ambiente adatto per il proprio sviluppo. La Candida attacca la superficie interna delle guance, la lingua, il palato e assume un aspetto caratteristico: chiazze biancastre vellutate, oppure piccoli tagli ai lati della bocca. Può provocare fastidio soprattutto durante l’assunzione del cibo. Inoltre, se non viene curata in tempo, può estendersi anche alla faringe e alle gengive. Vengono colpite dal mughetto le persone con un sistema immunitario più delicato, come i bambini molto piccoli. Sono soggetti ad infezione da mughetto anche i bimbi un po’ più grandicelli che hanno assunto una terapia a base di antibiotici. Infatti, è risaputo che dosi massicce di antibiotici uccidano alcuni batteri saprofiti, ovvero quelli buoni che in un organismo sano sono i naturali antagonisti della Candida: in questo modo il fungo ha via libera per svilupparsi e per attecchire le mucose. Gli antibiotici, inoltre, incidono sul patrimonio vitaminico, creando un ulteriore indebolimento delle difese immunitarie, e quindi, una possibilità in più per la Candida di attecchire e crescere.

I sintomi e le cure
Il mughetto è una infezione riconoscibile chiaramente. Chi ne viene colpito avverte dolori abbastanza acuti alla bocca, soprattutto durante l’assunzione del cibo. Per curare il disturbo, è utile pulire delicatamente l’interno del cavo orale del bambino con una garza sterile imbevuta di soluzione fisiologica, oppure di acqua e bicarbonato in piccolissime quantità. Per i bambini piccoli si rivelano utili i prodotti a base di Melaleuca, per esempio in preparazione omeopatica. E’ importante anche seguire una accurata igiene del seno, della tettarella del biberon e delle posate che entrano in contatto con la bocca del bambino. Per una completa guarigione è necessario seguire con costanza queste semplici manovre igieniche: non ci si deve aspettare che la situazione migliori nel giro di pochi giorni. In caso contrario, oppure se le lesioni sanguinano un po’ o il piccolo ha anche problemi di febbre e dissenteria, è importante contattare il pediatra.

Melissa Gullotta

- -


ARTICOLI CORRELATI