prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Le allergie respiratorie sono in fiore, affrontiamole con l’omeopatia

maggio 24, 2013 9:30 am

Sempre più persone si affidano all’omeopatia per curare i disturbi respiratori di natura allergica. Che si tratti di pollinosi, congiuntivite o asma, è sempre opportuno, prima di stabilire la cura in farmacia, rivolgersi a un medico omeopata.

I rimedi omeopatici vengono prescritti sempre più spesso anche ai bambini. Sono i pediatri, infatti, secondi solo i ginecologi, gli specialisti che suggeriscono più spesso le cure omeopatiche che sono indicate per risolvere diversi disturbi dell’età pediatrica. Rispetto ai farmaci tradizionali, infatti, i rimedi omeopatici sono privi di sostanze chimiche di sintesi, non causano effetti collaterali, possono essere assunti anche dai bimbi più piccoli e, se necessario, possono essere associati anche agli stessi farmaci tradizionali. Le allergie, un disturbo frequente tra i bambini dalla primavera fino all’autunno, sono tra i problemi più frequenti tra i piccoli e l’omeopatia propone una vasta scelta di rimedi per i diversi disturbi.

Quando L’allergia colpisce gli occhi
La congiuntivite si manifesta spesso quando si soffre di allergia. La scelta del rimedio omeopatico si basa sul tipo di congiuntivite e sulle sue manifestazioni. Si distingue un trattamento generale e locale. Come trattamento generale, da prendere per bocca, si può assumere Euphrasia 5 CH 3 granuli ogni 2 ore per la congiuntivite con lacrimazione che irrita le palpebre, causando gonfiore, arrossamento, bruciore e sensazione di corpo estraneo negli occhi. Allium Cepa 5 CH per le riniti allergiche con irritazione del naso internamente ed esternamente con secrezione acquosa irritante il bordo delle narici, crisi di sternuti ed una concomitante più lieve irritazione degli occhi. Sabadilla 5 CH 3 granuli ogni tre ore si suggerisce per l’oculorinite allergica con prurito nelle orecchie o sul palato o in gola e lacrimazione, rinorrea acquosa e crisi di starnuti. E’ il rimedio omeopatico di prima scelta nel trattamento sintomatico delle manifestazioni allergiche stagionali. Come trattamento locale, negli occhi si suggerisce di usare qualche goccia di collirio a base di Calendula ed Euphrasia, tre volte al giorno o più per alleviare il fastidio e l’arrossamento.

Rinite allergica, si affronta così
Anche la rinite, ossia lo scolo nasale intenso e fastidioso, con starnuti frequenti, è una manifestazione frequente delle allergie respiratorie. È possibile ricorrere a diversi rimedi in base al sintomo manifestato dal bambino. Se la rinite compare con scolo nasale chiaro, il rimedio suggerito è Allium cepa 15 CH 3 granuli, ogni 2 ore. Per la rinorrea continua che irrita la zona del naso si suggerisce Allium cepa associato ad Arsenicum album (sempre 15 CH 5 granuli ogni 2 ore) qualora sia presente una forte infiammazione nasale. In caso di starnuti frequenti, è indicata Nux vomica 9 CH 3 granuli, ogni 2 ore, eventualmente associata a Histaminum, specifico per l’irritazione legata all’allergia.

Maggiore prudenza con l’asma
I rimedi omeopatici possono essere utilizzati anche per affrontare i disturbi di asma, anche se per questi disturbi più importanti è meglio chiedere l’assistenza del medico curante. Poumon-histamine 15CH 3 granuli, anche ogni 10 minuti è il medicinale omeopatico spesso usato in caso di crisi d’asma. La frequenza della somministrazione va diradata in base al miglioramento. Aralia racemosa va bene per le manifestazioni asmatiche che compaiono quando il bambino va a coricarsi: il dosaggio è 5 CH 5 granuli da assumere alle ore 18. Arsenicum album 15 CH 3 granuli, prima di andare a letto e anche ogni mezz’ora durante la crisi è per le crisi di asma che compaiono nella notte e possono essere accompagnate da altre manifestazioni allergiche come orticaria ed eczema con alternanza di agitazione e prostrazione. Ipeca 5 CH 3 granuli, più volte al dì è suggerito per asma con tosse e difficoltà respiratoria, con rantoli per il catarro e associata a nausea e vomito.

Sahalima Giovannini
Consulenza del dottor Mauro Alviani
Licenced Associate Faculty of Homeopathy of United Kingdom

- -


ARTICOLI CORRELATI