prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Evitare il mal d’auto

giugno 27, 2000 12:00 pm

Con l’omeopatia si possono controllare e curare quei disturbi legati al movimento irregolare del corpo Le chinetosi sono quei disturbi legati ai movimenti regolari o irregolari del corpo (brusche accelerazioni o decelerazioni), di solito provocate da mezzi diversi in movimento: giostra, altalena, ascensore, auto, treno, aereo, nave, ecc. Chiamate anche mal di mare, mal d’auto,…

Con l’omeopatia si possono controllare e curare quei disturbi legati al movimento irregolare del corpo

Le chinetosi sono quei disturbi legati ai movimenti regolari o irregolari del corpo (brusche accelerazioni o decelerazioni), di solito provocate da mezzi diversi in movimento: giostra, altalena, ascensore, auto, treno, aereo, nave, ecc. Chiamate anche mal di mare, mal d’auto, mal d’aereo, ecc., le chinetosi si manifestano con pallore del viso, sudorazione fredda, profonda debolezza, capogiri, salivazione aumentata, nausea, vomito, svenimento. I bambini, al di sopra dei due anni, sono di solito i più colpiti da tali disturbi. L’omeopatia può fare molto nelle chinetosi, sia per prevenire, che per risolvere i fastidiosi sintomi della fase acuta (nausea, pallore, vomito, ecc.). Per scegliere il medicinale omeopatico più adatto da somministrare al bambino, il medico esperto in omeopatia ascolta dai genitori i disturbi che questi accusa durante la fase acuta della chinetosi e soprattutto le caratteristiche di miglioramento degli stessi (con l’aria fresca, al chiuso, mangiando qualcosa, chiudendo gli occhi, ecc.). Infatti ad ogni situazione corrisponde un diverso medicinale omeopatico. Per prevenire il disturbo, somministreremo il medicinale omeopatico ad una diluizione 9 CH, tre granuli da sciogliere sotto la lingua, mezz’ora prima della partenza e al momento di partire.Per curare invece il disturbo nella sua fase acuta, utilizzeremo il medicinale omeopatico sempre ad una diluizione 9 CH, tre granuli da sciogliere sotto la lingua, ai primi sintomi, e poi ogni quindici minuti se necessario, diradando la somministrazione con il miglioramento. Non vi sono ne controindicazioni, ne effetti collaterali (ad es. sonnolenza) al trattamento omeopatico delle chinetosi.

Vediamo ora quali sono i medicinali omeopatici più indicati nelle chinetosi.

Cocculus indicus. Il bambino accusa capogiri, nausea, vomito, grande debolezza. I disturbi migliorano al chiuso, al caldo (ad es. chiudendo i finestrini dell’automobile), peggiorano mangiando qualcosa.

Petroleum. Il bambino accusa capogiri, salivazione aumentata, nausea e vomito, sudori freddi. I disturbi migliorano mangiando preventivamente qualcosa o chiudendo gli occhi.

Tabacum. Il bambino accusa salivazione aumentata, nausea, vomito, pallore del viso con sudori freddi, mal di testa, vuoto allo stomaco fino allo svenimento. I disturbi migliorano can l’aria aperta, fresca (ad es. aprendo il finestrino dell’automobile), chiudendo gli occhi (le vertigini) e peggiorano al chiuso, al caldo.

 

Dott. Alessandro Targhetta
Medico Chirurgo esperto in Omeopatia

- -



Advertising