prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Pillola dei cinque giorni dopo, si acquista senza ricetta

giugno 2, 2017 10:00 am

La pillola a base di ulipristal acetato, detta anche dei cinque giorni dopo o contraccezione di emergenza, può essere acquistata senza ricetta medica, ma poche donne lo sanno

Si chiamano pillole del giorno dopo o dei cinque giorni dopo, ma gli esperti ribadiscono l’importanza di definirle – contraccezione di emergenza – perché questo devono essere, appunto: un sistema da usare proprio in caso di assoluta emergenza, quando non è stato davvero possibile pensarci prima, ricorrendo a una contraccezione pianificata e regolare. L’ideale è quindi ricorrere alla contraccezione: pillola classica, oppure al cerotto agli ormoni o ancora all’anello vaginale, senza dimenticare il ruolo insostituibile del profilattico come difesa per le malattie sessualmente trasmissibili. Tuttavia le pillole della contraccezione di emergenza esistono ed è importante imparare a usarle quando necessario, informandosi anche sulla possibilità di accedervi. Eppure ci sono ancora molti aspetti poco noti su questo farmaco.

 

Utile, ma poco conosciuta

Molte donne, per esempio, non sanno che per le maggiorenni è possibile andare in una qualsiasi farmacia e procurarsi la pillola senza necessità di ricetta medica. Eppure, la liberalizzazione esiste ormai da due anni, ma la notizia non è giunta in modo chiaro alle donne. Solo una su cinque sa che il farmaco di nuova generazione il cui principio attivo è ulipristal acetato, si può acquistare senza ricetta. È emerso da un’indagine di SWG-Health Communication presentata nei giorni scorsi a Roma e condotta attraverso un questionario a cui hanno risposto 500 donne tra i diciotto e i quarant’anni. Per il 69% delle intervistate è molto importante che una donna possa decidere e programmare quando avere dei figli e il 70% è molto favorevole all’uso di contraccettivi. La quasi totalità delle donne, il 90%, ritiene utile la contraccezione di emergenza, eppure oltre la metà delle donne intervistate pensa sia pericolosa, questo perché  spesso si fa confusione tra la pillola del giorno dopo e quella dei cinque giorni dopo. Solo il 17% delle donne sa che esiste una differenza tra i due prodotti ancora meno sanno che il farmaco a base di ulipristal acetato è più efficace se presa il primo giorno dopo il rapporto a rischio. Più che informarsi dal ginecologo, dal medico di base o dal farmacista, le donne che hanno dichiarato di conoscere le differenze tra i due farmaci hanno utilizzato Internet, letto riviste e giornali o si sono informate da amici e parenti.

 

Pillola con ulipristal, ecco come agisce

La pillola dei cinque giorni dopo è caratterizzata dalla presenza di ulipristal acetato, un inibitore selettivo dei recettori per il progesterone, che blocca l’ovulazione. E’ un principio attivo ad azione più lunga rispetto a quella del levonorgestrel, contenuto nella pillola del giorno dopo. L’ulipristal ha la capacità di interferire con il meccanismo dell’ovulazione, impedendo a priori l’incontro tra spermatozoi e ovulo. Sia per il levonorgestrel, sia per l’ulipristal, l’efficacia contraccettiva dopo 12 ore è del 95%. La capacità di azione del levonorgestrel scende al 25% dopo 120 ore, cioè dopo circa cinque giorni. L’ulipristal acetato dopo cinque giorni è ancora efficace, seppur meno rispetto alla somministrazione nelle prime 24 ore dopo il rapporto a rischio. Per questo, gli esperti raccomandano comunque di non attendere troppo e di assumere anche l’ulipristal prima possibile, senza lasciare passare i cinque giorni. La pillola dei cinque giorni dopo non deve essere vista come un contraccettivo da assumere regolarmente, dopo ogni rapporto sessuale a rischio. Può essere utile nel caso in cui si rompa il preservativo, oppure quando una donna, per determinate ragioni emotive, si trovi coinvolta in un rapporto sessuale non pianificato e previsto.

 

La pillola del giorno dopo

Anche la pillola del giorno dopo è utilizzata per la contraccezione di emergenza. È a base di levonogestrel, un progestinico in grado di bloccare l’ovulazione, cioè la  produzione della cellula uovo matura dalle ovaie femminili, impedendo l’incontro tra l’ovulo maturo e lo spermatozoo dell’uomo. Deve essere assunta appena possibile dopo il rapporto sessuale a rischio: prima la si assume, maggiore è l’efficacia contraccettiva. Può essere acquistata in farmacia dietro presentazione di ricetta medica. Se il rapporto sessuale a rischio avviene durante la notte e nel fine settimana è necessario contattare la guardia medica, oppure rivolgersi al pronto soccorso.

 

Giorgia Andretti

- -



Advertising