prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Acne e depressione, spesso sono complementari

febbraio 21, 2018 9:00 am

L’acne è una malattia della pelle, va affrontata e curata al primo affiorare, non è solo un difetto estetico, ma un problema che può attivare reazioni ansiose, insicurezza fino alla depressione

Il viso è il nostro biglietto da visita, è l’immagine che ci presenta agli altri. La percezione dell’immagine che offriamo al pubblico è importate per il nostro essere a tutte le età. Lo è ancora di più in adolescenza, quando l’aspetto fisico è oggetto di severa autocritica e dove viene attribuita molta importanza all’apparenza. Per questa ragione, i ragazzi e le ragazze con problemi di acne, non sono pochi, possono avere seri problemi a relazionarsi con gli altri troppo spesso, infatti, compare: insicurezza, perdita di autostima, fino ad arrivare a veri e propri problemi di ansia e depressione.

 

Isolamento e calo di autostima

Le cicatrici dell’acne sull’animo, insomma, sono ben più serie di quelle sulla pelle del viso. Uno studio pubblicato sul British Journal of Dermatology sostiene che l’acne si associa alla depressione. I ricercatori dell’università canadese di Calgary hanno utilizzato il database britannico The Health Improvement Network – Thin, analizzando le storie di 134.427 uomini e donne con acne e di oltre un milione di individui che invece non avevano mai avuto il disturbo, seguendone le storie cliniche e i comportamenti per quindici anni. Nel corso di questi anni si è ammalato di depressione grave il 18,5% di quelli con acne, contro il 12% degli altri. Sono stati eliminati i fattori che avrebbero potuto influenzare i risultati: obesità, sesso, status sociale, consumo di alcol, disagi sociali quindi, i ricercatori hanno calcolato che l’incremento del rischio di depressione durava cinque anni, esattamente i primi cinque anni dopo la diagnosi. Con un picco massimo, del 63%, nel primo anno. Lo studio mette in relazione insomma l’acne con i disturbi depressivi: i secondi potrebbero essere realmente una conseguenza della prima, o, se non altro, avere l’acne può essere un fattore scatenante.

 

Curare l’acne in modo serio

Non è giusto quindi sottovalutare una forma di acne, considerandola un problema poco importante, alla stregua di un disturbo estetico destinato a scomparire con l’età. È invece essenziale affrontarla. L’acne è una malattia della pelle tipica dell’adolescenza, i primi segnali già alle elementari, quando si verificano le tempeste ormonali della pubertà. Gli ormoni sessuali stimolano l’attività dei bulbi piliferi e delle ghiandole sebacee, gli apparati alla base del pelo. Le ghiandole producono più sebo di quanto non riescono a far defluire attraverso il poro della pelle a ridosso del pelo. Il condotto quindi si infiamma e si produce del pus. La situazione è resa più seria dall’attività di un batterio che vive nella pelle, il Propionibacterium acnes. Nel corso dell’adolescenza, ne soffre circa l’85% dei soggetti tra i dodici e venticinque anni, nel 3% dei casi si tratta di forme gravi e si possono avere ricadute in base ai periodi di stress intenso, quando l’attività ormonale aumenta. Una visita dermatologica è importante, per imparare prima di tutto una corretta igiene del viso: l’impiego di particolari saponi aiuta a rimuovere il sebo in eccesso e mantiene liberi i pori della pelle. Inoltre, sono necessari farmaci specifici, come le pomate a base di acido benzoico attive contro il batterio. Possono essere utili anche antibiotici specifici nei casi più seri e, per le ragazze, è bene effettuare un dosaggio ormonale per escludere che ci sia un’alterazione dell’attività ovarica. In questo caso infatti per curare l’acne può essere necessario assumere la pillola contraccettiva. Anche i trattamenti medico-cosmetici e dermatologici, come i peeling a base di acido glicolico, acetico o cogico, leggeri esfolianti possono restituire levigatezza alla pelle.

 

Sahalima Giovannini

- -


ARTICOLI CORRELATI