prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Proteggere i neonati dalle zanzare durante l’estate

luglio 17, 2015 9:37 am

In estate i bambini sono spesso vittime delle zanzare, insetti non pericolosi alle nostre latitudini ma sicuramente fastidiosi, soprattutto per la pelle dei neonati.

Le zanzare non rappresentano un vero pericolo nel nostro paese, dove il rischio della malaria è scomparso insieme alla realizzazione della bonifica Pontina. A nessuno, però, piace avvertire quel fastidioso ronzio che impedisce di prendere sonno: nemmeno ai neonati, prede più facili rispetto agli adulti per questi fastidiosi insetti.

Protetti in parchi e giardini
Qualche anno fa le zanzare colpivano soprattutto nelle ore serali e notturne. Purtroppo, negli ultimi tempi, è arrivata anche da noi la zanzara tigre, la specie attiva per tutta la giornata. Anche questa zanzara vive nelle aree umide e ombrose di parchi, giardini e boschi, proprio in quelle aree dove i nostri bambini trascorrono molto tempo giocando, correndo oppure seduti nel passeggino. Diventa prioritario proteggere i neonati ed i bambini dalle punture delle zanzare. Vediamo allora cosa e come fare: prima di tutto, i neonati ed i bambini vanno tenuti ben puliti da polvere e sudore: gli aromi corporei attirano irresistibilmente le zanzare, quindi è bene fare una rapida doccia ai piccoli prima di uscire all’aperto. Niente profumi, creme o lozioni profumate: l’odore intenso attira gli insetti e, oltretutto, ai bambini non servono. È invece utile vaporizzare la cute dei neonati con un prodotto repellente specifico per bambini, è possibile acquistarlo i ogni farmacia Si trova ovunque, dalle farmacie ai supermercati e va applicato con cura sulle parti esposte, soprattutto su piedi e caviglie, zone particolarmente amate dalle zanzare. È bene evitare la zona degli occhi. Se si è in un giardino di proprietà o sul terrazzo di casa, si possono utilizzare le specifiche lampade cattura insetti, le candele alla citronella posizionate in posti non raggiungibili ed evitare i ristagni d’acqua nei sottovasi delle piante. Le zanzare infatti vi depongono le uova.

Per un sonno sereno
E’ importante tenere lontane le zanzare dalle stanze dei neonati e dei bambini non solo per evitare le punture, ma anche perché il loro sonno non venga disturbato. Il sistema migliore è applicare zanzariere alle finestre, oppure installare tendine in tessuto tipo velo: una sorta di filtro per bloccare gli insetti con libero assaggio dell’aria. Se si hanno bambini piccoli è bene evitare i repellenti chimici: ne esistono di naturali nei negozi specializzati, al geranio, menta e citronella. Posizionare un vaso di queste piante sul davanzale delle finestre aiuta ad allontanare le zanzare. Il neonato che dorme ancora nella culla, può essere difeso semplicemente appoggiandovi un velo leggerissimo e a trama super-sottile: un tempo le mamme utilizzavano il proprio velo da sposa. Se il neonato viene punto, si può chiedere in farmacia una pomata antistaminica specifica per i più piccoli. È bene evitare che il neonato si gratti: potrebbe procurarsi vere e proprie infezioni, circoscritte ma dolorose e non facili da guarire. Se questo succede, è preferibile chiedere il parere di un medico per avere la prescrizione più efficace per quel tipo di infezione.

Giorgia Andretti

- -



Advertising