prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Le adolescenti sono più infelici rispetto all’ultima generazione

ottobre 5, 2018 10:00 am

L’adolescenza è sempre stato un periodo difficile in ogni epoca, ma i tempi moderni hanno reso tutto più complicato. Gli esperti dicono: le bambine sono più infelici rispetto a dieci anni fa

Secondo uno studio condotto da un gruppo di esperti inglesi, adolescenti e addirittura bambine sono mediamente molto più infelici rispetto alle coetanee di dieci anni fa. Un dato preoccupante, che riporta alla mente i fin troppo numerosi episodi di suicidio che coinvolgono i giovanissimi. Purtroppo i social sono in parte responsabili di questa situazione.

 

Ragazze più ansiose e infelici

Rispetto a dieci anni fa le ragazze adolescenti felici sono diventate la metà. Lo stress affonda le radici, sì nell’impegno scolastico, ma anche nei social media. Il dato emerge dall’indagine condotta dalla Fondazione Girlguiding su oltre 1900 giovani britanniche, tra i sette e ventuno anni, segnalata da vari giornali inglesi, tra cui The Independent. Oggi solo un quarto delle ragazze e bambine intervistate si dice felice, contro il 41% di dieci anni fa. Rispetto alla stessa rilevazione fatta nel 2009, questa volta fanno il loro ingresso anche Facebook, Twitter e Instagram, ormai popolarissimi, ma anche fonte di pressione e stress. Il 59% delle adolescenti tra gli undici e ventuno anni dice che i social media sono una delle loro principali fonte di stress, mentre per il 69% sono esami e test. La quota di coloro che hanno sofferto di problemi di ansia è salita dal 50% al 64%. E la metà di chi dice di sentirsi infelice rileva come questo loro malessere influisca anche sulla propria autostima.

 

Ragazze insoddisfatte del loro aspetto

Per quanto riguarda l’aspetto fisico, il 41% delle giovani tra i diciassette e i ventuno anni non è soddisfatto, nel 2009 erano il 30%, sono in leggero aumento le bambine tra i sette e dieci anni felici del proprio aspetto fisico dal 44% al 51%. Altra nota positiva è la crescita delle bambine e giovani interessate alla scienza: il 34% tra i sette e i sedici anni dice di divertirsi a scuola studiando la materia, nel 2009 erano il 24%, e il 57% delle ragazze tra gli undici e ventuno anni vuole che sia insegnato a scuola come gestire i soldi ed elementi di finanza. Tuttavia, sempre più giovani sono coscienti di non avere le stesse opportunità dei loro coetanei maschi. Lo sente il 67% delle ragazze tra gli undici e ventuno anni contro il 53% del 2011 e il 73% sa che deve faticare molto di più degli uomini nel 2011 erano il 57%.

 

Il rapporto con il genitori è basilare per stimolare l’autostima

Negli ultimi anni, con l’avvento diffuso dei social anche i genitori ne sono attratti e distratti, limando sempre più il compito non solo di educatori ma anche di dispensatori d’affetto in tutte le versioni: sia verbale sia di espressione comportamentale. A risentirne in modo pesante di questa modifica strutturale dell’essere genitori, è l’eccesiva insicurezza. I social fino a qualche anno fa erano di dominio universale tra i ragazzi adolescenti, oggi sono sempre più le persone adulte, genitori, ad essere attivi costantemente  tra gruppi ritrovati di ex compagni di liceo, gruppi di colleghi di lavoro, gruppi del club di tennis, gruppi di cugini, gruppi di…. tutto tranne che gruppi con i propri figli. Per aiutare le ragazze a riacquistare la fiducia in loro stesse, potrebbe essere utile una maggiore presenza in famiglia iniziando per primi a tenere lontano dalle proprie tasche lo smartphone o quanto meno tenere spenta la suoneria dei messaggi ricevuti.

 

Rossi Lina

- -


ARTICOLI CORRELATI