prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Un mutuo per le adozioni

agosto 14, 2002 12:00 pm

Una piccola banca lancia una iniziativa a favore dei genitori adottivi, altre seguiranno presto l’esempio Per tutti i genitori desiderosi di adottare un bambino all’estero ma che sono frenati dagli alti costi che l’operazione in genere richiede, arriva il mutuo per le adozioni internazionali messo a punto dal Credito cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate…

Una piccola banca lancia una iniziativa a favore dei genitori adottivi, altre seguiranno presto l’esempio

Per tutti i genitori desiderosi di adottare un bambino all’estero ma che sono frenati dagli alti costi che l’operazione in genere richiede, arriva il mutuo per le adozioni internazionali messo a punto dal Credito cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate e denominato “Ad8”. In verità per il momento l’iniziativa interessa solo i residenti nelle province di Milano e Varese, ma presto anche altre banche di credito cooperativo e casse rurali italiane seguiranno l’esempio.

Di cosa si tratta
Mutuo Ad8 prevede un importo standard di 10.000 € (elevabile a 15.000 per l’adozione contestuale di più minori e per quella di bambini residenti fuori dall’Unione Europea), un tasso indicizzato pari al 2.960%, una durata di 5 anni e alcuna ipoteca e nessuna spesa di istruttoria. Questo servizio, erogabile in soli 10 giorni lavorativi, può essere richiesto presso gli sportelli da tutti i genitori residenti nel territorio di competenza della banca e che siano già in possesso del decreto di idoneità all’adozione rilasciato dal Tribunale dei Minori.

A cosa serve
Mutuo Ad8 serve a finanziare tutte quelle non trascurabili spese cui si va incontro dal momento in cui si decide di adottare un bambino all’estero, quali ad esempio: i documenti da produrre, le traduzioni delle pratiche, i viaggi, le lunghe permanenze oltrefrontiera necessarie molto spesso per condurre a buon fine l’operazione.
Questa iniziativa, come quelle simili che, come detto, stanno per essere lanciate anche da altre banche di credito cooperativo in Italia, si configura come un importante strumento di sensibilizzazione verso il tema dell’adozione internazionale, fenomeno che nel solo ultimo anno nel nostro Paese ha superato il numero delle 3 mila unità.

 

Luciano Chicarella

- -


ARTICOLI CORRELATI