prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Card sanitaria per cani e gatti

dicembre 27, 2010 11:43 am

Nasce AmicoPets, una card che permette di avere sempre sotto controllo lo stato di salute dei nostri piccoli amici. Un modo per contribuire al loro e al nostro benessere. Anche il nostro amato quattro zampe avrà una tessera sanitaria, molto simile a quella del suo padrone, cioè “tipo bancomat”. Si tratta di AmicoPets, una card…

Card sanitaria per cani e gatti

Nasce AmicoPets, una card che permette di avere sempre sotto controllo lo stato di salute dei nostri piccoli amici. Un modo per contribuire al loro e al nostro benessere.

Anche il nostro amato quattro zampe avrà una tessera sanitaria, molto simile a quella del suo padrone, cioè “tipo bancomat”. Si tratta di AmicoPets, una card attraverso la quale sarà possibile creare una banca dati sanitaria digitale contenente tutte le informazioni private di ogni singolo animale in cura. L’obiettivo è fornire al medico veterinario un valido supporto nella gestione dei servizi erogati e per mantenere anche il proprietario aggiornato sullo stato di salute della propria bestiola. La nuova tessera è stata presentata a Roma, nell’Auditorium del ministero della Salute alla presenza del sottosegretario alla Salute Francesca Martini, già nota per le sue iniziative a favore del benessere degli animali da compagnia.

L’iniziativa coinvolge i veterinari
La tessera viene rilasciata da AmicoPets (www.amicopets.it ), il primo portale on line per la gestione informatizzata dei dati anagrafici e clinici. Si tratta di una iniziativa unica in Italia e inedita nel panorama europeo. Attraverso il sito, i proprietari di cani, gatti e anche altri animali da compagnia potranno avere sempre a portata di mano lo stato sanitario dei loro beniamini, aggiornato via Internet direttamente dal medico veterinario di fiducia. All’iniziativa collaborano i medici veterinari dell’ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) per rendere un servizio d’avanguardia ai proprietari e consolidare la cultura del possesso responsabile, della prevenzione veterinaria e per avviare un monitoraggio sanitario utile anche a fini di sanità pubblica.

Come si richiede la tessera
I proprietari potranno richiedere la tessera individuale dei loro animali registrandosi al sito www.amicopets.it. Sono sufficienti pochi secondi per la creazione di un semplice account ai quali farà seguito la consegna a domicilio della AmicoPets Card. Tessera alla mano, il proprietario potrà navigare il portale www.amicopets.it . per approfondire nozioni di base sull’accudimento del proprio animale e soprattutto potrà recarsi dal medico veterinario di fiducia per associare alla AmicoPets Card il data base personalizzato dei dati anagrafici, clinici e sanitari della bestiola di casa. A ogni tessera corrisponderà una cartella clinica digitale, un documento creato, aggiornato e modificato in tempo reale dal medico veterinario curante ad ogni visita.

Perché è utile averla
Le posizioni sanitarie individuali censite nel data base di AmicoPets concorreranno alla creazione di una banca dati nazionale di dati anagrafici, epidemiologici, clinici e statistici della popolazione animale presente nelle case degli italiani. Un vero e proprio monitoraggio epidemiologico, insomma, rilevante per la sanità pubblica di un paese in cui gli animali d’affezione sono sempre più numerosi nelle famiglie, che motiva il patrocinio del Ministero della Salute all’iniziativa. Possedere una AmicoPets Card e associarvi, grazie al medico veterinario, la posizione sanitaria del proprio quattro zampe significa compiere un gesto di tutela animale e di valenza sociale. Basti pensare all’incidenza delle malattie trasmissibili all’uomo, a zoonosi come la rabbia o la leishmaniosi per le quali la prevenzione gioca un ruolo determinante tanto per il singolo esemplare quanto per la popolazione animale e umana. Il progetto permetterà alle Autorità sanitarie di aumentare l’efficacia dei piani di controllo, di contrasto e di prevenzione delle malattie trasmesse dagli animali.

 

Giorgia Andretti

- -



Advertising