prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Poco dialogo in famiglia

gennaio 4, 2001 12:00 pm

Secondo una ricerca dell’Istituto “Riza di Medicina Psicosomatica” i giovani si rifugiano nel virtuale E’ ormai noto che i figli non vogliono più andar via di casa. Spesso ci restano anche dopo avere oltrepassato i 30 anni. Ciò, però, non significa che vivano felicemente il prolungamento della permanenza con i genitori. Infatti, secondo una ricerca…

Secondo una ricerca dell’Istituto “Riza di Medicina Psicosomatica” i giovani si rifugiano nel virtuale

E’ ormai noto che i figli non vogliono più andar via di casa. Spesso ci restano anche dopo avere oltrepassato i 30 anni. Ciò, però, non significa che vivano felicemente il prolungamento della permanenza con i genitori. Infatti, secondo una ricerca condotta dall’Istituto “Riza di Medicina Psicosomatica” i ragazzi si rifugiano sempre più spesso nella realtà virtuale. La colpa sarebbe dei genitori troppo distratti, così i figli preferiscono il computer o il telefonino. L’indagine è stata condotta su un campione di 874 ragazzi compresi tra i 15 e i 25 anni. Dalle domande proposte agli intervistati è emerso che l’atteggiamento più comune è quello della fuga. La libertà oltre le mura di casa viene ottenuta attraverso la comunicazione telefonica con gli amici o le ore di gioco davanti al pc. Il 68% degli intervistati ha affermato che i genitori comunicano tra loro poco o niente affatto. Secondo la percezione dei figli, i genitori comunicano per lo più al telefono (33%), oppure non parlano mai (24%). Appena il 7% ha affermato di assistere ad una comunicazione tra i genitori durante la colazione del mattino o dopo cena sul divano (4%).
Alla domanda “Quali sono gli argomenti di discussione preferiti dai tuoi genitori?”, il 28% ha risposto “i soldi”, il 23% “il lavoro”, mentre solo l’8% ha risposto “i problemi tra loro”.
Ma, la risposta più inquietante è stata data dal 70% degli intervistati che hanno affermato di sentirsi esclusi dalla comunicazione con i genitori.

 

Gaetano Franzese

- -



Advertising