prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Carnevale la sicurezza è d’obbligo: istruzioni dal Ministero della Salute

febbraio 25, 2013 10:25 am

Maschere, trucchi, scherzi sono gli ingredienti fondamentali del Carnevale, ma solo nella misura in cui sono realmente sicuri. Purtroppo, la sicurezza non è sempre garantita: per questo le istituzioni sono intervenute.

Giorno prima o giorno dopo il Carnevale torna ogni anno per far divertire grandi e piccini . È una festa all’insegna del divertimento sfrenato, ma il divertimento, soprattutto quando si tratta di bambini, non può essere separato dalla sicurezza. Per questo motivo il Ministero della Salute ha stilato un decalogo di dieci regole semplici ma essenziali destinati a tutti coloro che si occupano della crescita dei bambini: genitori, nonni , zii, baby sitter e personale delle scuole per l’infanzia, comprese le ludoteche. Le regole vanno dal non spruzzare schiume e spray a caso, con il rischio di colpire gli occhi ad usare prodotti sicuri per i trucchi, fino ad acquistare con attenzione i costumi tanto amati dai bimbi per la capacità di trasformarli nella principessa oppure nell’eroe. Il travestimento per i bambini ha l’effetto di farli entrare all’interno delle loro fiabe preferite, ecco perché è importare scegliere con cura i costumi, infatti, se non sono di qualità potrebbero rappresentare un rischio per la loro infiammabilità. Attenzione è dedicata anche alle piccole parti che compongono maschere e costumi e soprattutto ai trucchi: debbono essere di qualità, non scaduti ed ipoallergici.

Ecco le regole

  • 1. Non spruzzare schiume e stelle filanti spray in direzione delle persone. Non sono giocattoli ed il rischio è quello di colpire gli occhi e nello specifico la cornea. Anche i vestiti potrebbero venirne danneggiati;
  • 2. Non usare schiume e spray in vicinanza di fiamme, anche piccole come le candeline per le torte. Molti di questi articoli sono infiammabili, purtroppo, spesso l’etichetta non riporta correttamente l’indicazione di infiammabilità;
  • 3. Controllare le maschere decorate con glitter e brillantini , questi ultimi potrebbero staccarsi e penetrare facilmente negli occhi, nel naso e nella bocca, inoltre le sostanze coloranti contenute possono provocare irritazione cutanea;
  • 4. Attenzione alle piccole parti dei costumi, come i bottoni, facilmente staccabili possono provocare soffocamento, soprattutto nei bambini più piccoli se ingoiati o i laccetti presenti nella zona del collo potrebbero provocare difficoltà alla respirazione se accidentalmente vengono stretti;
  • 5. Annusare il tessuto del costume ed i materiali dei gadget. Se danno cattivo odore, è bene non farli indossare al bambino: potrebbero contenere sostanze chimiche tossiche se inalate o ingerite dal bambino;
  • 6. Quando si acquista un costume leggere attentamente l’etichetta, deve essre classificato come giocattolo a marchio CE. Solo così si avrà la garanzia di non infiammabilità. Il pericolo maggiore dei vestiti è legato proprio a tessuti e materiali che prendono fuoco facilmente;
  • 7. Scegliere con attenzione gadget e accessori delle maschere: spade, lance, cappelli, caschi, occhiali, bacchette magiche, coroncine e fasce. Possono presentare bordi affilati e parti metalliche taglienti;
  • 8. Il bambino va truccato con cosmetici sicuri e non scaduti. Preferire prodotti ipoallergenici, adatti all’età. Controllare sempre l’etichetta e soprattutto la dat a di scadenza o PAO – periodo di tempo in cui il prodotto può essere utilizzato una volta aperto; i trucchi a basso prezzo e non acquistati nei canali di vendita autorizzati danno minori garanzie di sicurezza;
  • 9. Prima di truccare il bambino, testare il prodotto su un lembo della pelle, generalmente dietro l’orecchio per saggiare un’eventuale sensibilità. Per rimuovere tutto, meglio utilizzare uno struccante delicato e, subito dopo, sciacquare il viso del bambino con abbondante acqua tiepida;
  • 10. Il trucco va applicato sulla pelle ben pulita e sana e mai nelle zone delicate: occhi e bocca, per evitare che vengano ingerite inavvertitamente componenti dei trucchi o irritare la congiuntiva e le mucose.

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_3_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=dossier&p=dadossier&id=30

Sahalima Giovannini

- -



Advertising