prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Giocattoli vintage, belli ma pericolosi

febbraio 7, 2018 1:00 pm

I giocattoli di una volta sono sicuramente belli e capaci di stimolare la fantasia dei bambini, ma non sono a norma con le regole di sicurezza tali da renderli affidabili per i più piccoli

Bambole, trenini, costruzioni… i giocattoli di una volta o vintage sono affascinanti, forse stimolano di più la fantasia rispetto a quelli di oggi. Hanno però un limite da non sottovalutare: sono fuori norma. Essendo stati costruiti, appunto, molti anni fa, quando non c’erano le severe normative di oggi, questi oggetti possono contenere sostanze pericolose. Lo sostiene una ricerca pubblicata su Environmental Science and Technology.

 

Parti piccole e sostanze dannose

Gli scienziati dell’Università di Plymouth hanno analizzato la spettrometria a fluorescenza a raggi X 200 giocattoli di plastica usati recuperati nelle case, negli asili, e nei negozi di beneficenza nel sud-ovest dell’Inghilterra. Questi giochi includevano auto, treni, prodotti da costruzione, figure e puzzle. In primo luogo, le dimensioni di alcune parti erano così piccole da poter essere masticate dai bambini piccoli. Inoltre, lo studio ha permesso di scoprire in alcune parti alte concentrazioni di elementi pericolosi tra cui antimonio, bario, bromo, cadmio, cromo, piombo e selenio, sostanze cronicamente tossiche per i bambini. Ulteriori test hanno dimostrato che in condizioni simulate dello stomaco, che comportano l’estrazione in acido cloridrico diluito, diversi giocattoli rilasciavano quantità di bromo, cadmio o piombo che superano i limiti stabiliti dalla direttiva sulla sicurezza dei giocattoli del Consiglio europeo, e con il rilascio di cadmio che supera il valore limite stabilito.

 

Come scegliere un gioco sicuro

Se in casa ci sono ancora i giochi di una volta, rari e costosi, è meglio non lasciarli tra le mani dei bambini piccoli, possono manipolarli in modo scorretto o portarli alla bocca. Ai bambini, soprattutto prima dei tre anni ma un po’ a tutte le età, vanno affidati giochi con caratteristiche sicure, che rispondano ai requisiti richiesti per legge. In primo luogo, acquistare un gioco in negozio o al centro commerciale, invece che su una bancarella, è già una garanzia che si tratti di un giocattolo di qualità. Altro aspetto da controllare è la presenza del marchio CE o dell’Istituto Italiano dei Giocattoli, garanzia che quell’oggetto è stato sottoposto a una serie di test per valutare i rischi potenziali che potrebbero nascere durante l’uso da parte del bambino. In questo modo è possibile escludere situazioni di pericolo come soffocamenti o di ingestione di piccoli pezzi che possono staccarsi dopo una manipolazione un po’ vivace. I materiali utilizzati non devono provocare dermatiti o irritazioni al contatto con la pelle delicata dei bambini. Vengono eseguite anche prove di infiammabilità per valutare il tempo impiegato da stoffa e imbottiture per incendiarsi, oltre alla rapidità con cui la fiamma si propaga.

 

Attenzione ai giochi di plastica

Per i giocattoli in plastica, soprattutto nel caso di quelli destinati ai bambini più piccoli che potrebbero morderli, il marchio di sicurezza indica che la plastica non solo è resistente alle fiamme, ma anche che non contiene sostanze nocive alla salute. Un giocattolo sicuro deve ovviamente garantire l’assenza di superfici taglienti e di piccole parti che potrebbero staccarsi per essere poi ingerite dai più piccoli, per esempio il naso o gli occhi di un peluche. Un gioco poi deve essere abbastanza resistente da impedire al bambino di romperlo e di entrare in contatto con ingranaggi, batterie o liquidi che non andrebbero toccati. Nella confezione del giocattolo di qualità devono essere presenti le istruzioni che permettono di utilizzare il giocattolo nel modo giusto e forniscono indicazioni su come sostituire pezzi o le pile contenute all’interno.

 

Giorgia Andretti

- -


ARTICOLI CORRELATI