prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Sicurezza in casa: luminarie, albero e piante

dicembre 14, 2017 10:00 am

Gli addobbi natalizi: luminarie, albero e piante ornamentali, sono parte della tradizione delle feste, se ci sono bambini in casa è importante che siano di qualità e sicuri, per evitare incidenti

Natale è sempre più vicino e anche nelle case dei ritardatari è il momento di pensare alle decorazioni: una tradizione piacevole che, come abbiamo spiegato nel nostro precedente servizio aiuta a creare una atmosfera calda e accogliente e regala serenità a tutti. Se però in casa ci sono dei bambini, è essenziale scegliere attentamente le luci e le decorazioni e il tutto va messo in sicurezza, per evitare spiacevoli incidenti.

 

Attenzione alle classiche piante natalizie

In molte abitazioni proprio in questa stagione compaiono le piante simbolo della stagione: le Stelle di Natale, rosse o bianche, il vischio e l’agrifoglio. Sono decorative, ma anche  piante tossiche: soprattutto le Stelle di Natale, i bambini più piccoli come ben sappiamo tendo a portare tutto alla bocca e se ingeriscono le foglie, sia rosse sia verdi, possono causare dolori addominali, vomito e veri e propri segni di intossicazione. Anche il vischio e l’agrifoglio sono tossici, non vanno assolutamente ingeriti, se piace avere in casa le piantine o le creazioni decorative, è importante posizionarli in luoghi sicuri: su ripiani alti dove i più piccoli non possano raggiungerli e nemmeno tirarseli addosso. I bambini vanno comunque istruiti sul fatto che non sono oggetti da portare alla bocca.

 

Luci e decorazioni, come sceglierle

Le luci e le ghirlande danno un tocco caldo e colorato a tutta la casa, ma attenzione a quando vengono appese: se si posizionano in alto, è bene farlo in sicurezza, mai quando si è soli in casa anche se si è adulti e non si dovrebbe mai salire su una sedia. Andrebbe utilizzata una piccola scala stabile, sempre in presenza di un altro adulto per evitare cadute accidentali. Per quanto riguarda le luci, nulla vieta di usare quelle dell’anno precedente. Prima di applicarle sull’albero o nel presepe, è il caso di provare se sono ancora ben funzionanti, attaccandole a una presa. Se è fulminata una lampadina la si può cambiare, ma se sono in molte a non funzionare, se ci sono fili scoperti e la spina è vecchia è meglio sostituirle, acquistandole un filo nuovo nei negozi autorizzati, tra quelle che riportano il marchio CE e che rispondono a criteri di sicurezza. Le prese multiple vanno evitate: meglio utilizzare una ciabatta con interruttore da spegnere sempre quando si esce di casa. Lo stesso vale per le candele, devono essere appoggiate su ripiani alti, lontano da tende, rami di abete o altro materiale infiammabile e vanno lasciate accese solo per il tempo necessario e quando è garantita la presenza di un adulto nella stanza.

 

Sahalima Giovannini

- -


ARTICOLI CORRELATI