prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Incidenti stradali, proteggiamo di più i bambini

ottobre 31, 2016 2:54 pm

E’ sufficiente utilizzare sempre e correttamente il seggiolino in auto per salvare la vita al proprio bambino. È una misura di sicurezza semplice, eppure, la usano in pochi.

Strano paese, l’Italia: le leggi buone ci sono ma sono in pochi a rispettarle, anche quando si tratta di leggi che vanno a tutela del proprio interesse. Quelle che riguardano la sicurezza sulla strada sono un classico: è vietato l’utilizzo dello smartphone alla guida, eppure tanti, troppo automobilisti chiacchierano senza auricolare o mandano messaggi. Lo stesso vale per il seggiolino auto: ben sei famiglie su dieci non lo usano, e fanno viaggiare i bambini liberi sul sedile anteriore, senza nemmeno indossare le cinture. Sta di fatto che aumentano i decessi per i bambini piccoli, tra zero e quattro anni, proprio per questi comportamenti incoscienti.

Manca ancora una cultura della sicurezza
Certo, forse se ci fosse qualche vigile in più, su strade urbane ed extraurbane, pronto ad elevare una bella multa salata a chi non rispetta la legge, sarebbe già un passo in avanti: l’essere toccati nel portafogli potrebbe magicamente far ravvedere genitori incivili e maleducati. Sarebbe però necessario un cambiamento culturale per far capire che usare il seggiolino giusto e, in generale, osservare un corretto comportamento sulla strada va a vantaggio proprio e dell’intera comunità. Invece, la varietà di comportamenti irresponsabili e le assurde motivazioni dei genitori sono degne di un vero e proprio stupidario del volante, come è emerso al convegno – Vai sul sicuro – organizzato da Cercaseggiolini a Milano. La ricerca sistema Ulisse, ISS-MIT ha evidenziato che il 60% dei genitori italiani non usa il seggiolino auto per il proprio figlio. Si tratta di un dato medio, poiché il seggiolino auto è usato di più al nord – 61,80%, meno al centro – 42,20% e pochissimo al Sud, dove meno di tre famiglie su dieci lo usano.

Le assurde motivazioni del non uso
Secondo un’indagine di Altroconsumo, l’85% degli automobilisti italiani con bimbi piccoli acquista un seggiolino nuovo, ma il 33% di loro non allaccia tutte le volte, soprattutto se il tragitto è breve, se c’è poco traffico, soprattutto se il bambino ha tra i quattro e sette anni . I bambini non vengono allacciati perché il rischio è ritenuto basso – 75%, oppure per evitare che facciano i capricci – 28% o ancora, perché si va piano – 25% o perché un altro passeggero tiene in braccio il bambino – 14%. A fronte di un generico valore in decrescita di mortalità dei bambini dovuta alle conseguenze di incidenti stradali si registra un aumento del tasso percentuale relativo ai decessi tra aero e quattro anni. Nel 2015 ben 40 bambini hanno perso la vita in incidenti stradali, di cui il 42,5% appunto tra gli zero e quattro anni, 11.407 sono stati i feriti. Molto elevata è la percentuale di vittime su strade urbane, a dimostrazione del fatto che non sono le più sicure.

Giorgia Andretti

- -


ARTICOLI CORRELATI