prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Tutti i numeri da chiamare in caso di emergenza

agosto 3, 2015 9:58 am

Un sospetto avvelenamento, un malessere che appare serio, una brutta caduta. Ecco i numeri dell’emergenza da contattare per i problemi seri di bambini e adulti.

Le statistiche parlano chiaro: i mesi estivi, oltre ad essere il periodo del caldo e delle vacanze, sono quelli che, rispetto al resto dell’anno, registrano il maggior numero di avvelenamenti. Possono però essere frequenti anche gli incidenti domestici, i traumi e ovviamente i malesseri acuti. Il tutto è reso più problematico dal fatto di non essere a casa, oppure di non riuscire a trovare il pediatra o il medico di famiglia. In primo luogo è bene mantenere la calma. Per le piccole emergenze ci si può rivolgere alla farmacia della località in cui ci si trova: verrà fornita l’indicazione per l’ambulatorio medico locale, che spesso fornisce servizi a prezzi turistici. Per i casi più seri, può essere necessario contattare un centro antiveleni o il 118.

Contattare un centro antiveleni
Il centro antiveleni è una sezione speciale di un dipartimento ospedaliero o universitario dedicato esclusivamente alla diagnosi e al trattamento degli avvelenamenti o intossicazioni. A quei casi, cioè, in cui una persona, adulto o bambino, abbia ingerito, respirato o assorbito attraverso la pelle una sostanza potenzialmente nociva per l’organismo. I centri antiveleni possono essere contattati sia da privati che da medici. Un centro antiveleni viene contattato telefonicamente e spesso fornisce indicazioni per gestire da soli l’emergenza. È bene ricordare di fornire all’operatore il maggior numero di informazioni possibile: la sostanza che è stata ingerita, la quantità, i sintomi eccetera. Se l’intossicazione non può essere trattata a casa, l’operatore suggerisce il trasporto al pronto soccorso più vicino. La consulenza del centro antiveleni, qualora avvenga per via telefonica, è sempre gratuita. Se si rende indispensabile il ricovero, per i casi più seri non è necessario pagare alcun ticket.

I Numeri dei Centri antiveleno
Torino 011/6637637
Milano 02/66101029
Pavia 0382/24444
Padova 049/8275078
Genova 010/5636245
Firenze 055/4277238
Roma 06/3054343 E 06/49970698
Napoli 081/7472870
È opportuno contattare quello più vicino al luogo in cui ci si trova in vacanza.

Quando e come contattare il 118
Il 118 è il numero telefonico di riferimento per le urgenze. Può essere contattato da qualsiasi telefono, anche cellulare senza credito o senza copertura di rete. È un numero importante e utile a tante persone per le vere emergenze, ossia per tutti i casi in cui si sospetta che una persona stia rischiando la vita: incidenti stradali o domestici, sospetto di infarto o ictus, ustioni, annegamento. Proprio perché è per le emergenze, va contattato solo quando è necessario, no quindi per l’indigestione del bambino: si rischia anche una penalità. Se si pensa di aver bisogno dell’intervento del 118, si deve:

Comporre il numero telefonico 118
Rispondere con calma alle domande poste dall’operatore
Fornire il proprio recapito telefonico
Spiegare che cosa è successo (malore, incidente)
Indicare dove è accaduto (comune, via, civico)
Indicare quante persone sono coinvolte
Comunicare le condizioni della persona coinvolta: risponde, respira, sanguina, ha dolore?
Comunicare particolari situazioni: bambino piccolo, donna in gravidanza, persona con malattie conosciute (disturbi cardiaci, asma, diabete)
A questo punto l’operatore invia i soccorsi. Si deve chiudere la comunicazione e lasciare la linea libera per altre emergenze.

Sahalima Giovannini

- -



Advertising