prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Zaino troppo pesante, come risolvere il problema

settembre 13, 2017 10:00 am

Le regole per scegliere bene lo zaino: leggero quando è vuoto, bretelle della giusta lunghezza e mai riempito con oggetti che non servono. Ecco come si salva la schiena

Un tempo era la cartella, oggi è lo zaino, cambia la parola ma non l’utilizzo, tutto è uguale anche il suo peso da portare sulle spalle. Lo zaino è davvero troppo pesante per i bambini soprattutto per quelli della scuola elementare. In realtà, secondo gli esperti lo zainetto troppo pesante va assolto in parte perché non è responsabile della scoliosi: può sì causare lombalgia ai ragazzini, limitarli nei movimenti e gravare davvero troppo sulle loro spalle. Ecco allora qualche consiglio su come far rendere al massimo la capienza dello zaino senza appesantire spalle e schiena.

 

Leggero quando è vuoto

Lo zaino deve essere leggero quando è vuoto: oggi esistono modelli che, anche se sono resistenti e capienti, sono realizzati in un materiale leggero. Un modello che pesa già da solo oltre un chilo quando è vuoto sarà davvero molto pesante una volta riempito di libri e quaderni.

 

Occhio alle dimensioni eccessive

Esistono zaini di diverse dimensioni ed è importante scegliere il modello in base alla statura e alla struttura fisica del proprio figlio. Alcuni modelli troppo grandi non vanno bene perché finirebbero per ingombrare troppo il ragazzino, anche se non riempiti eccessivamente, esponendolo a cadute. Meglio optare per un modello delle dimensioni giuste: in ogni caso i gusti cambiano e difficilmente un ragazzino si accontenta di utilizzare uno zaino per più di due o tre anni.

 

Niente oggetti inutili

Il diario segreto, i resti delle merende dei giorni precedenti, giochini vari… questi oggetti non servono a scuola ma contribuiscono a sovraccaricare lo zaino con il risultato di sviluppare il mal di schiena. È quindi essenziale fare una cernita portando solo quello che occorre realmente ed effettuando settimanalmente una bella pulizia dello zaino: anche i fazzoletti di carta usati, se sono tanti, appesantiscono il carico. La merenda, l’acqua fresca sono invece indispensabili e possono essere portate in un sacchetto a mano.

 

Bretelle della giusta lunghezza

Lo zaino non va portato su una sola spalla perché in questo modo è sovraccaricato un solo lato del corpo. Le bretelle devono essere imbottite per non tagliare le spalle e devono essere regolate in modo che la base dello zaino arrivi all’altezza dei lombi. Se sono troppo corte il ragazzino si sentirà imprigionato, mentre se sono allentate lo zaino tende a cadere indietro e la schiena deve assumere una postura innaturale per sostenerlo.

 

Pesarlo prima di indossarlo

Secondo gli esperti, lo zaino scolastico non deve superare il 15% del peso di un bambino: un piccolo che pesa 30 chili, per esempio, deve avere uno zaino che pesi 4,5 chilogrammi. È bene quindi pesare lo zaino, eliminando il superfluo e abituandosi a non riempirlo troppo per mantenere quel peso.

 

Rossi Lina

- -



Advertising