prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Il nostro menù del giorno 11_09_2017

settembre 11, 2017 7:45 am

Pesce, la settimana scorsa vi ho raccontato un po’ di cose sull’inquinamento degli allevamenti bovini, questa settimana volevo capire come funziona il sistema ittico, ovvero il mondo del pesce.  Come potete ben immaginare mi occuperò di questo argomento perché questo week-end abbiamo parlato, nelle nostre conversazioni post-pranzo domenicale, di pesci e dell’acquacoltura. Dalle informazioni che…

Pesce, la settimana scorsa vi ho raccontato un po’ di cose sull’inquinamento degli allevamenti bovini, questa settimana volevo capire come funziona il sistema ittico, ovvero il mondo del pesce.  Come potete ben immaginare mi occuperò di questo argomento perché questo week-end abbiamo parlato, nelle nostre conversazioni post-pranzo domenicale, di pesci e dell’acquacoltura.

Dalle informazioni che ho trovato ho capito che l’acquacoltura, se è ben gestita, è totalmente ecosostenibile e il suo impatto sull’ambiente a livello mondiale è davvero minimo. Le varietà di pesci che si possono allevare sono tantissime, quasi tutte le specie, in primis la carpa con una produzione di circa 15 milioni di tonnellate all’anno, a seguire: il salmone con un milione e 422 tonnellate, il branzino, l’orata, l’ombrina, la ricciola, l’anguilla, la trota, il tonno, lo storione, il muggine, oltre ai crostacei. Ce n’è per tutti i gusti ed esigenze.

Ovviamente, come in tutti gli allevamenti, anche l’acquacoltura richiede una competenza più che valida, le malattie sono in agguato anche tra i pesci. E’ quindi richiesta una preparazione valida, soprattutto a proposito di come produrre il cibo per i pesci e per eliminare gli scarti degli allevamenti. L’Unione Europea ha stilato, per proteggere la buona qualità del pesce di allevamento, delle norme rigidissime a cui gli allevatori di pesce devono adempiere. Quindi, portare sulle nostre tavole il pesce di allevamento non solo facciamo bene al nostro organismo ma diamo anche una mano ad rendere minimo l’inquinamento nel mondo.

Come al solito ho fatto tardi ed è tempo di preparare il pranzo, oggi zuppa di finocchi e pere pari a un pH di 6 e per cena del merluzzo alla catalogna con zucchine grigliate per un pH totale di 6.

Zia Vittoria

 

ColazionePere all’anice e yogurt  – Una  tazza di tè

Break:   Sandwich al pomodoro 

Pranzo:  Zuppa di finocchi e pere

Break:  Arance per uno snack veloce – una tazza di tè

Cena:  Merluzzo alla catalogna  – Zucchine grigliate al limone

 

e… se stiamo svezzando il bambino   Pappe dagli 8 mesi

Le porzioni da mettere nel piatto: a peso o a misura? Ecco cosa preferire

- -



Advertising