prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Riprendiamo le buone abitudini casalinghe

agosto 22, 2016 9:17 am

Alimentazione ricca di frutta e verdura esattamente come in vacanza ma anche tanta attività fisica e orari regolari durante la giornata: ecco le regole per ripartire bene dopo l’estate.

Tutti a casa dopo le vacanze estive: è il momento di riprendere i ritmi consueti, stabili e rassicuranti, ma è anche bene non dimenticare certe ottime abitudini prese in vacanza, come l’alimentazione corretta, la vita attiva e la facilità a stringere nuove amicizie.

Sport tutti i giorni
In vacanza i bambini trascorrevano molto tempo fuori casa, nuotando in mare, correndo in bicicletta, passeggiando sui prati. Queste buone abitudini vanno mantenute, quindi si dovrebbe fare in modo che il bambino pratichi da 45 a 60 minuti di attività aerobica moderata e prolungata al giorno: per esempio andare a scuola a piedi, camminare a passo svelto, fare le scale, giocare a palla, saltare la corda, andare in bicicletta, sui pattini, sullo skateboard, meglio se con gli amici. In questo modo si ridurrà il tempo che trascorre davanti alla Tv e al computer e si creeranno le opportunità per mantenere l’esercizio e favorire il dispendio di energia. Questo contribuirà anche a combattere l’obesità e il sovrappeso. Una ricerca americana ha messo in evidenza il legame tra l’eccessiva esposizione alla tv dei bambini da 1 a 3 anni e l’insorgenza del disturbo da deficit di attenzione con iperattività. Trascorrere più tempo all’aperto contrasta anche questo rischio.

Pasti frequenti e non troppo abbondanti
Frutta fresca e yogurt a colazione: cerchiamo di mantenere anche in città le sane regole alimentari della vacanza. I bambini hanno bisogno di una ricca e buona colazione che non dovrebbe mai essere saltata, come sempre i consigli di Zia Vittoria sono di grande aiuto, uno spuntino a metà mattina, il pranzo che deve essere il pasto principale della giornata, la merenda e una cena leggera. Pranzo e cena devono saziare ed essere pasti completi: meglio optare per un piatto unico, costituito da riso, farro, zuppe di legumi e dalla pasta integrale. Da non dimenticare verdura e frutta di stagione, preziose per l’apporto di vitamine e sali minerali, devono essere introdotte due volte al giorno. E’ importante che le giornate siano sempre impostate in maniera metodica, con gli stessi orari e i giusti tempi da dedicare ai pasti.

Tanti incontri con gli amici
La tendenza dei bambini di oggi è di stare spesso tra le mura domestiche o in luoghi chiusi. E’ utile invece stimolarli ed apprezzare i giochi di gruppo, le varie forme della natura e il piacere di scoprire gli aspetti naturali della zona in cui vivono, di quelle che hanno occasione di visitare. Chi vive in città dovrebbe frequentare ludoteche, centri sportivi, musei adatti anche ai bambini. Socializzare con i coetanei dal vivo, non attraverso i social, è molto importante, aiuta i bambini a essere aperti e disponibili nei confronti del mondo. Anche la riscoperta di alimenti, abitudini e tradizioni locali è utile per rafforzare il legame con il territorio e promuovere la cultura e sensibilità al rispetto dell’ambiente, favorire la curiosità e la voglia di sapere o imparare cose nuove. Quindi approfittare di queste settimane tra il rientro a casa e l’inizio della scuola è utile per favorire momenti di socializzazione con gli altri bambini e momenti di svago all’aria aperta. Cerchiamo tutti insieme di riprodurre lo stile di vita sociale e dinamico tipico della vacanza.

Sahalima Giovannini

- -



Advertising