prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Chiacchiere o frappe ecco i dolci tipici di Carnevale firmati Catemotta

febbraio 8, 2013 10:48 am

Il periodo precedente la quaresima, è sempre stato vissuto come il tempo dello scherzo e dell’abbondanza, giorni per approvvigionare lo spirito ed il fisico e superare le ristrettezze del tempo della purificazione: ecco allora le frappe.

I classici dolci di carnevale con i loro ingredienti poveri e presenti in ogni cucina: le frappe, cenci, lattughe, donzelle, cenci, sfrappole, cròstoli, gale, bugie, rosoni, pampuglie e via dicendo, le chiacchiere sono preparazioni tipiche, forse le più diffuse, tra tutte le golosità del periodo di Carnevale.

Ingredienti:

250 grammi di farina 00
80 grammi di zucchero
1 uovo intero + 1 tuorlo
25 grammi di burro morbido
mezzo bicchiere di liquore a piacere
la punta di un cucchiaino di lievito
un pizzico sale

altra farina (per infarinare il piano di lavoro)
olio di semi di arachidi (per friggere)
zucchero a velo (per decorare)

Procedimento:

Disporre la farina, lo zucchero , il burro e le uova all’interno di una ciotola;

unire un pizzico di sale e cominciare a battere con una forchetta;

http://www.guidagenitori.it/wp-content/uploads/2013/02/2.jpg” alt=”” width=”171″ height=”127″ />

unire il liquore (in questo caso ho usto del cognac, ma va bene anche del moscato, della grappa o del passito)  e continuare ad amalgamare l’impasto;

trasferire l tutto sul piano di lavoro e continuare ad impastare formando un panetto.

   

Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigo almeno mezz’ora.

Una volta trascorso il tempo, dividere il panetto in due o tre pezzi e stendere col matterello la sfoglia molto sottile (in cottura gonfierà per via del lievito); ricavare delle strisce o dei rettangoli con un coltello o con la rotella dentellata;

friggere in olio caldo solamente pochi istanti per lato, rigirandole una volta ,e porle ad asciugare su carta assorbente;

    

Una volta fredde, spolverizzare con abbondante zucchero a velo da entrambi i lati.

Per una cottura più light potete disporle su una placca, foderata con carta forno, in un unico strato, spennellarle con un po’ d’olio ed infornarle a 180 gradi per 10-15 minuti, fino a quando non risulteranno ben dorate.

Caterina Motta

- -


ARTICOLI CORRELATI