prev
  • Il Medico risponde
  • Quando nascerà?
  • SOS adolescenza
  • Famiglia, Leggi e Diritto
  • Iscrizione newsletter
  • Mamma sei una sòla
  • Test di Edinburgh
next

Dieta vegana e vegetariana per i bambini non è l’ideale

marzo 6, 2018 10:00 am

Dopo tante discussioni, i pediatri italiani si sono pronunciati a sfavore della dieta vegana e vegetariana per i bambini, loro hanno bisogno di vitamina B12, ferro e omega 3

La dieta vegetariana, esclusione di carne e il pesce e quella vegana con esclusione di qualsiasi alimento di origine animale, compresi latticini e uova, può andare bene per gli adulti, nei quali sembra addirittura esercitare un’azione protettiva contro i tumori e i disturbi del cuore. A patto, ovviamente, che chi elimina anche uova, latte e formaggi assuma un’integrazione di vitamina B12, sostanza presente solo negli alimenti di origine animale.

 

L’importanza di alcuni nutrienti

E’ preferibile evitare la dieta veg ai bambini: è il parere definitivo dei pediatri, secondo i quali sia il vegetarianesimo sia il veganesimo non contengono i nutrienti necessari per la crescita corretta dei più piccoli. Il veganesimo poi, con l’esclusione di qualsiasi tipo di alimento di origine animale, è lo stile alimentare meno adatto perché totalmente privo della vitamina B12, presente solo in carne, uova, latticini e pesce e assente nel mondo vegetale. Il ruolo di questa vitamina è importante per lo sviluppo neuro-motorio, per la maturazione delle capacità cognitive e per il corretto utilizzo dell’energia introdotta con i cibi. La vitamina B12 è un nutriente indispensabile ed i bambini non vanno privati. Consumando almeno uova, latte e formaggi la vitamina B12 non dovrebbe mancare, ma ci sono altre sostanze per le quali i bambini rischiano carenze: prima di tutto il ferro,  è presente essenzialmente nelle carni, sia bianche sia rosse, poi gli acidi grassi omega-3, dei quali la fonte essenziale è il pesce. Il ferro è importante perché contribuisce alla formazione dell’emoglobina, costituente dei globuli rossi e deputata al trasporto del ferro: nei bambini e negli adolescenti questa sostanza non deve mancare, perché rischierebbero forme di anemia. Gli acidi grassi aiutano lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso.

 

Ecco come ci si dovrebbe nutrire

Secondo i pediatri della Sipps e dalla Federazione Italiana Medici Pediatri -FIMP, quindi latte, uova ed alimenti ricchi di vitamina B12, oltre a ferro e omega-3 devono trovare posto in tavola per un corretto sviluppo dei bambini. Fin dai primi mesi di vita la scelta migliore è quella che prevede il consumo prevalente di alimenti vegetali e l’uso limitato di prodotti animali. Attraverso un Position Paper, infatti, è stato affrontato il problema dell’adeguatezza delle diete vegetariane relativamente alla crescita ed allo sviluppo neurocognitivo dei bambini. Anche in Italia, come nel resto del mondo, secondo i pediatri, il numero delle persone che abbracciano stili alimentari diversi, fra cui quelli vegetariani, declinati nelle varie forme, è in aumento. Molte famiglie non hanno le competenze necessarie per scegliere da sole lo stile alimentare dei bambini e quindi applicano anche ai figli le loro scelte: le esigenze nutrizionali dei piccoli non sono identiche a quelle degli adulti. Per questo è sempre bene parlarne con il pediatra e con un nutrizionista esperto: solo così è possibile scegliere gli alimenti giusti ed eventualmente un’integrazione che va però seguita. La consulenza del nutrizionista è indispensabile, se questo non succede, i bambini potrebbero venir esposti a stili alimentari non ideali per la loro crescita. Non è giusto nemmeno rimpinzare un bambino di carne, uova e formaggio tutti i giorni: questo eccesso porta ad altri problemi, ossia sovrappeso e problemi di cuore, pressione, diabete. La base devono essere sempre le verdure e i cereali, la carne è più che sufficiente due volte la settimana, come le uova e i formaggi. Una porzione di latte o di yogurt nei bambini è indicata tutti i giorni per l’apporto di calcio.

 

Giorgia Andretti

- -


ARTICOLI CORRELATI